Varese

L’ultimo saluto alla Pizzi in una basilica gremita

La bara esce dalla basilica di San Vittore

In una basilica gremita fino alle porte in fondo, si sono celebrati questa mattina a Varese i funerali della giornalista Alma Pizzi, scomparsa improvvisamente durante un viaggio in Egitto. A concelebrare la funzione religiosa, il vicario episcopale monsignor Luigi Stucchi, il prevosto di Varese monsignor Gilberto Donnini, padre Gianni Terruzzi, direttore di Radio Missione Francescana dei Cappuccini di viale Borri, e altri sacerdoti. I tanti frammenti di vita, le tante esperienze, le mille iniziative della Pizzi sono state evocate nel corso della lunga funzione in San Vittore, e si sono ricomposte in un ampio mosaico in grado di offrire l’immagine di un cammino molto ricco e sfaccettato.

Ad offrire un filo capace di legare le tante facce della vita della Pizzi, ci ha pensato, nell’omelia, monsignor Stucchi che ha parlato, in quanto giornalista, da collega. Una vita, ha detto il vicario episcopale “fatta a cerchi concentrici, rappresentati dalla famiglia, dalla società, dal coraggio di imprese orientate ad un’economia di comunità, dall’entusiasmo della comunicazione, dal valore della vita”. Stucchi ha definito la Pizzi “forte e sapiente, coraggiosa e molto determinata”, e di lei ha richiamato la vicinanza al movimento dei focolari, e il suo costante richiamo a “luce e carisma della fondatrice Chiara Lubich”.

Ha preso la parola anche padre Terruzzi, direttore di Radio Missione Francescana, ringraziando la Pizzi “per il lavoro e il sostegno grande che ci hai dato”. Infine, al momento della lettura delle intenzioni, sono state ricordate le comunità dei Focolari e di Comunione e liberazione, alle quali la Pizzi era vicina, oltre alla Fidapa, del cui vertice varesino faceva parte la giornalista.

A seguire i funerali in basilica, il marito Claudio e le figlie Chiara, Cecilia e Cristina, la madre, i numerosi nipoti. Tra le autorità erano presenti il Prefetto di Varese Simonetta Vaccari, il sindaco di Laveno Graziella Giacon, l’assessore alle Infrastrutture della Regione Raffaele Cattaneo, Giuseppe Zamberletti, oltre agli assessori comunali di Varese, Enrico Angelini e Gladiseo Zagatto. In basilica ha assistito alla messa anche il deputato Daniele Marantelli.

Dopo le tantissime condoglianze ricevute dai famigliari della Pizzi sul sagrato e nella piazza della basilica, il carro funebre è partito alla volta del cimitero di Mombello, dove la Pizzi sarà sepolta.

- FOTOGALLERY

30 ottobre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi