Varese

Parco Valle Bevera, la Lipu fa da consulente

La presenza del progetto a Palazzo Estense

Si è avviato lo studio di fattibilità per l’istituzione del Plis (Parchi locali di interesse sovracomunale) Valle della Bevera, dopo il contributo della Fondazione Cariplo pari a 60mila euro. L’indagine viene effettuata sul territorio dei comuni di Varese, Arcisate, Cantello, Induno Olona, Malnate e Viggiù, con il coordinamento scientifico di Lipu-BirdLife Italia. Dopo lo studio i diversi enti coinvolti potranno procedere con l’istituzione ufficiale del Plis. L’area è molto delicata dal punto di vista ambientale: occorre un’analisi attenta dal punto di vista geologico, idrogeologico, faunistico e vegetale.
In questa fase, chiunque voglia presentare osservazioni o indicazioni specifiche potrà farlo, rivolgendosi all’Ufficio Tutela Ambientale del Comune di Varese, ente capofila, in via Copelli 5.

La Valle della Bevera appartiene al bacino idrografico del Fiume Olona.  Per diversi motivi storici, la Valle non ha subito una forte antropizzazione e possiede ancora una naturalità piuttosto significativa: le principali “presenze umane”sono relative all’attività estrattiva (presenza di tre cave dismesse e una cava attiva), all’agricoltura ed alle captazioni di acque sotterranee. Sono inoltre in corso di progettazione e realizzazione due infrastrutture viarie (stradale e ferroviaria), in parte in sotterraneo, di connessione con la vicina Confederazione elvetica. Nel passato è stato più volte sollevata, da soggetti diversi, la necessità di realizzare forme di tutela dell’area. In tempi recenti il Consiglio della Circoscrizione n. 5 del Comune di Varese ha richiesto formalmente l’istituzione del PLIS. L’assessorato per la tutela ambientale ha verificato la disponibilità delle altre amministrazioni comunali ed ha avviato il progetto, in collaborazione con la Lipu.

Lo studio di fattibilità riguarderà approfonditamente tutti gli aspetti scientifici, tecnici e burocratici, al fine di avere un’ampia documentazione che permetta di procedere speditamente all’istituzione del PLIS. Si svolgeranno studi propedeutici all’individuazione del perimetro del PLIS, alla presenza di particolari emergenze, alla creazione di corridoi ecologici di connessione delle aree protette nonché una proposta di massima degli interventi da effettuare nel parco.

26 ottobre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi