Varese

Dal Pdl semaforo verde al nuovo teatro di Varese

L'ex Caserma Garibaldi in piazza Repubblica

Un’iniziativa del sindaco Fontana, utile e interessante, ma che sulle prime sembrava targata primo cittadino. Così al primo annuncio del nuovo teatro da realizzare nell’area dell’ex Caserma Garibaldi. Un’opera che, come aveva subito chiarito il sindaco, sarebbe stata affrontata con lo strumento del project financing, più rapido ed efficace, e che poteva già contare su una società interessata a partecipare alla gara d’appalto. “Finalmente anche Varese avrà il suo teatro stabile”, aveva detto Fontana.

Un’opera dunque legata al solo sindaco o, al massimo, al suo partito, il Carroccio? Se, forse, l’annuncio aveva dato questa impressione, ora sappiamo che l’opera è condivisa e sostenuta dall’intera giunta, e proprio dal Pdl arriva il definitivo via libera. La segreteria del Pdl di Varese, riunitasi ieri sera, ha pronunciato un ok di massima al progetto del nuovo teatro, un’iniziativa che ora non appartiene più al solo sindaco, ma che viene condivisa dalla principale componente della maggioranza.

Nel corso della riunione, il coordinatore cittadino e consigliere comunale Pdl, Aldo Colombo, ha presentato tutti gli strumenti con i quali l’opera del nuovo teatro, che cammina insieme alla ristrutturazione dell’intera piazza Repubblica, può essere realizzata. Procedure e strumenti esaminati dal Pdl di Varese, che poi ha dibattuto sul progetto. Numerosi gli interventi che sono seguiti, tra i quali anche quello dell’assessore alla Promozione del territorio del Comune di Varese, Enrico Angelini, che si è dichiarato favorevole alla scelta dello strumento che consentisse un maggiore controllo, da parte del Comune, sui contenuti dell’opera.

26 ottobre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi