Varese

Varese declassata, Legambiente all’attacco

Legambiente Varese esprime la sua soddisfazione per l’approvazione, da parte del Consiglio Comunale di ieri sera, della proposta di aderire al Patto dei Sindaci, l’iniziativa europea che coinvolge le città nel percorso verso la sostenibilità ambientale ed energetica con l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra.

“Come associazione ambientalista ci dichiaramo disponibili a contribuire nell’individuazione di azioni concrete – continua il Cigno Verde di Varese – per ridurre l’inquinamento in città e che possano aumentare la qualità della vita. Da politiche per la riduzione del trasporto automobilistico in ambiente urbano a forti investimenti nel risparmio energetico e nelle energie rinnovabili, sono molti i campi in cui poter agire e nei quali abbiamo idee da mettere a disposizione”.

Ma è polemica sul rapporto Ecosistema Urbano da poco presentato, che valuta la sostenibilità ambientale delle città e che quest’anno vede Varese al 50esimo posto in discesa di 15 posizioni. “E’ un modo per stimolare le città a migliorarsi anche attraverso il confronto. Ciò che interessa a Legambiente non è dividere in buoni e cattivi gli amministratori, ma mettere in relazione buone pratiche da prendere ad esempio. Il nostro obiettivo è che ogni anno il livello ambientale delle scelte politiche nelle città italiane salga, indipendentemente dalla posizione in classifica. Ciò che non va bene è rimanere fermi, non migliorare le proprie prestazioni”.

“Per questo – conclude Legambiente –  se è vero ciò che è stato dichiarato dal Sindaco Fontana, saremmo ben contenti di sapere quali dati gli uffici tecnici comunali hanno sbagliato a dare per la redazione del Rapporto e quindi sapere che almeno in parte il quadro uscito non rispecchia la realtà”.

22 ottobre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi