Volontariato

Un Sorriso per il Ponte, donazioni per 25 mila euro

Emanuela Crivellaro (a destra) in piazza San Vittore

Il centro di Varese è stato affollato per tutta la domenica di ieri e, in alcuni punti, non c’era verso di passare, non solo in auto, ma anche se si stava camminando tranquillamente. Sta diventando davvero un fenomeno di massa questo Ponte del Sorriso, perché ieri, le donazioni effettuate presso laboratori, esibizioni atletiche, spazi artistici, gare sportive e tant’altro, erano destinate proprio a questo progetto di ospedale per bambini, già oggi un po’ di ogni famiglia varesina, di ogni varesino.

Inutile ribadire che tutto questo non sarebbe accaduto se, ormai da anni, non ci fosse la “scatenata” Emanuela Crivellaro (presidente della Onlus che prende il nome dell’ospedale), coadiuvata da una squadra di valenti collaboratori (tra i quali l’ottima Paola Lieto) nonché dalle centinaia di volontari, una serie di forze che consente che avvenga questo “miracolo”. Le donazioni ricevute ieri per il Ponte del Sorriso sono state pari a quasi 25 mila euro, senza contare il ricavato della vendita del cioccolato.

Ieri è stata una giornata da ricordare, per il progetto rivolto alla salute dei più piccoli. Una festa a dir poco grandiosa, “Un Sorriso per il Ponte”, con la stessa Crivellaro che forniva indicazioni e suggerimenti alle mamme intervenute con i figli. I numeri? Quasi tremila bambini sono passati dalle attività proposte, circa 1600 quelli che hanno fatto il giro sul trenino, più di 130 volontari,  50 kg di pasta di sale, centinaia e centinaia di giochi fatti di carta, di materiale di riciclo e di legno. E ancora centinaia di collanine e piccoli libri. Due cavalli esausti a furia di farsi cavalcare da piccoli fantini. Centinaia di bambini truccati (bella la tenda, nei presi del Battistero, dedicata alla vicina Halloween), migliaia di bolle giganti.

Ma il clou sono stati loro, i grandi, intramontabili, ma soprattutto spiritosi Truzzi Volanti, che con le loro atletiche acrobazie e le loro simpatiche trovate (davvero un esempio eccellente di Clown Augusti) hanno incantato una folla numerosa non solo di bambini, ma anche di adulti. Così come ha incantato la magia  dello spettacolo dei Trollini e il classico circo. Deliziosi i piccoli sbandieratori di Ferno che hanno aperto la manifestazione e “best in show” i cani della Valbossa.

Piazza San Vittore sembrava un palazzetto dello sport, con tanti giovanissimi giocatori di basket, impegnati nel trofeo Ponte del Sorriso, vinto dalla Pallacanestro Varese. Grande contributo anche quello portato dal Comitato Commercianti Uno che ha reso possibile una lotteria, regalando ricchi premi e contribuendo alla vendita di buona parte dei biglietti. Non si può poi non citare l’angolo ristoro, gestito dai super cuochi del Gruppo Alpini di Capolago. Infine binomio vincente si è rivelato quello tra Ponte del Sorriso e Agrivarese, ieri in corso ai Giardini Estensi, che ha permesso ai bambini di avvicinare gli animali della fattoria.

Insomma, un’iniziativa solidale che ha mobilitato l’intera  città e che ha avvicinato ancora di un passo il Pontre del Sorriso. Un’iniziativa che di Varese ha fatto vedere il volto positivo, fatto di generosità e non di chiusura su se stessa. Un’iniziativa di grandi numeri, ma soprattutto di grande cuore.

FOTOGALLERY

4 ottobre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Un Sorriso per il Ponte, donazioni per 25 mila euro

  1. Manuela Ceresola il 4 ottobre 2010, ore 13:00
  2. Manuela Ceresola il 4 ottobre 2010, ore 13:00

Rispondi