Economia

Nella vecchia fattoria. Agrivarese ai Giardini Estensi

Presentazione di Agrivarese alle Ville Ponti

Stand, tendoni, transenne, percorsi obbligati, ferve l’attività ai Giardini Estensi di Varese. Un viavai continuo di persone e camion, che prelude alla giornata di domenica 3 ottobre, quando, proprio nel centro storico, al cospetto del Palazzo Estense, si svolgerà, per la prima volta, “Agrivarese in città”. Una grande kermesse dedicata al settore primario, che i promotori della manifestazione, a partire dalla Camera di commercio di Varese, insieme a Comune e Provincia, e alle organizzazioni di categoria, prendono molto sul serio come ricetta contro la crisi. Evapora la net economy, va in crisi l’industria, ma l’agricoltura tiene.  

Presentazione dell’evento questa mattina alle Ville Ponti, con un gustoso “petit déjeuner” riservato alla stampa con prodotti tipici del nostro territorio, marmellate, burro e latte appena munto. Un bell’avvio per una manifestazione per la quale il presidente camerale, Bruno Amoroso, scherzando dice “Siamo fieri di questa fiera”. E poi evoca il concetto di “chilometro zero”. “Non mancherà la possibilità di valorizzare questo concetto, cioè il contatto diretto tra produttori e consumatori, sempre più importante per la sicurezza alimentare e la tutela ambientale. Una fiera insomma che ci aiuterà a sensibilizzare cittadini e famiglie sull’importanza dell’agricoltura locale”.

Un settore per il quale la Camera di commercio ha investito 326 mila euro, che andranno a sostenere la qualificazione dei prodotti, la loro promozione, la vendita diretta.

Ma certamente il motivo che catalizzerà l’attenzione di famiglie e soprattutto dei più piccoli, la presenza ad Agrivarese, tra Giardini Estensi e piazza Battistero, degli animali. A partire dalle ore 9, si vedranno sfilare e mungere le bovine da latte, ci sarà la sfilata delle razze equine e delle razze caprine da latte, non mancheranno gli “animali della fattoria” e la tosatura delle pecore. Alle 17  saranno celebrati i 20 anni del Consorzio Qualità Miele Varesino e alle 18 ci sarà la chiusura con una bella risottata aperta a tutti.

Non mancheranno, lungo l’intera giornata, attrazioni, spettacoli e laboratori per bambini, occasione per raccogliere nuovi fondi per il Ponte del Sorriso.

30 settembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi