Varese

Chiara Giovani, bravi e carini i 32 scrittori finalisti

Folto pubblico alla Feltrinelli di Varese

Diciamolo sinceramente: non sarà un compito facile, quello della giuria popolare dei 200 lettori del Premio Chiara. Il tempo vola, e bisogna consegnare il responso alla segreteria del premio. Forse la difficoltà più grossa riguarda, quest’anno, il Chiara Giovani, i 32 finalisti del concorso riservato agli under-30, tra i quali la giuria popolare deve scegliere il gotha da premiare. Non sarà facile. Come hanno dimostrato anche domenica scorsa, alla Feltrinelli di Varese, gli scrittori in erba, ragazzi e ragazze, sono brillanti, motivati, appassionati. E poi, cosa non secondaria, scrivono piuttosto bene.

Quest’anno i partecipanti si sono confrontati con il tema “La memoria dell’acqua”. Un elemento fondamentale nella vita di tutti, ma che negli scritti (più di 250) giunti, da Italia e Canton Ticino, alla giuria tecnica del premio presieduta dal professor Malgaroli, l’acqua ha preso le più diverse fogge, ha assunto i significati più lontani. Acqua come elemento che si umanizza e diventa una goccia o un lago, personaggi pensanti e parlanti, fino al punto che, in un immaginario interrogatorio di un ispettore, l’acqua svelerà il vero colpevole di un delitto. Acqua come sfondo naturale di esperienze gioiose o tragiche (alla Feltrinelli ha commosso una ragazza che ha descritto la sua esperienza di boat-people dall’Albania). Acqua come risorsa di vita nei Paesi emergenti o come minacciosa calamità altrove. Vasto il ventaglio di racconti e riflessioni dei giovani del Chiara.

La premiazione dei ragazzi avverrà domenica 17 ottobre, alle ore 16, a Villa Recalcati. Proprio lo stesso giorno in cui, alcune ore più tardi, al Teatrino Santuccio, sempre nell’ambito del Premio Chiara, alcuni giovani e bravi poeti presenteranno i loro versi. Una giornata dedicata, insomma, alla creatività giovanile, un’occasione in cui la scrittura di giovani autori, in prosa o in versi, potrà essere proposta ad un pubblico di lettori e appassionati. Un risultato niente male raggiunto dagli Amici di Piero Chiara. Soprattutto perché raggiunto in questo, che non è certo un paese per giovani.

30 settembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi