Calcio

Varese ko a Frosinone. Ci prova, ma esce sconfitto

Altra sconfitta per un Varese aggressivo, tonico, ma incapace di fare punti. A Frosinone, i biancorossi hanno spesso in mano la situazione, non mancano interessanti occasioni nel corso del gioco, gol annullati e altro ancora, ma alla fine non c’è niente da fare. E la partita di ieri finisce 1 a 0 a favore della squadra di casa. Con il Varese che ritorna alla base, e si prepara, settimana prossima, al confronto con il Novara allo Stadio Ossola, un “senior” del campionato, dall’alto del suo secondo posto sul podio.

Tra le cose che non sfuggono, oltre alla porta presidiata dall’ex (per quelli di casa) Zappino, anche il grande ritorno di Ebagua, fuori dal campo da alcuni mesi. Ma si tratta di premesse rispetto al via della partita che vede un Varese lanciatissimo, con Buzzegoli e Neto che alzano subito il livello dello scontro. Nonostante la reazione concentrata del Frosinone, ancora un’occasione d’oro al 17’, con Neto che costringe il portiere avversario a parare un tiro insidioso, e Dos Santos che va in rete (ma viene annullata). Fuorigioco successivo anche per Claiton. Insomma, pare che non ci sia proprio niente da fare.

Nel secondo tempo sotto il cielo ciociaro e continua il ciclo negativo per il Varese, come si vede al 2’ quando arriva una punizione che batte Lodi, centra la barriera, la palla schizza e mette ko il portiere varesino. Un 1 a 0 che fotografa il destino della partita. E nulla cambia il tentativo di Mister Sannino, che decide di puntare forte sul centrocampo, rafforzato con Cellini terza punta. La partita procede, si stabilizza, passo dopo passo va avanti, senza grandi colpi di scena e, soprattutto, senza reti per i biancorossi. Con Sannino che butta nella mischia anche Tripoli che sostituisce Buzzegoli, ma la musica non cambia e così termina la partita.

26 settembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi