Varese

Al Chiara il magistrato-scrittore incontra l’avventura

Lo scrittore Marco Buticchi

Sta diventando una presenza costante nel mondo culturale varesino quella del magistrato-scrittore Giuseppe Battarino. Un protagonista di rassegne e dibattiti, con i suoi interventi al festival “Insubria, terra d’Europa”, organizzato ogni anno dall’associazione “Terra Insubre”, con la sua rassegna, lo scorso anno alla prima edizione, “Sabatogiallo” al Teatrino Santuccio (che quest’anno farà il bis), con la sua capacità di rapportarsi anche con intellettuali difficili e controversi, come Pier Paolo Pasolini, sul quale Battarino sta organizzando un’iniziativa. E questo solo per limitarci a Varese, dato che Battarino è presente in manifestazioni culturali anche del Comasco e del Canton Ticino.

Questa sera, sabato 25 settembre, alle 21, a Villa Recalcati,  Battarino, che è anche scrittore, dialogherà con uno scrittore d’avventura. Uno di quegli autori sui quali si concentra la diffidenza: perché scrive libri di tante pagine, ma, soprattutto, per le tante copie che vende di quei grossi libri. E’ lo scrittore Marco Buticchi, grande scrittore italiano d’avventura, principe dei best-seller, che interverrà alla serata del Premio Chiara-Festival del Racconto dal titolo “Dai viaggi in mare ai “respiri” del deserto”.

Un incontro che rientra nella cornice del Chiara “Un tranquillo weekend d’avventura”, che a sua volta rientra nella cornice (un po’ posticcia) della rassegna regionale “Fai il pieno di cultura”. Ma quante cornici per un solo incontro.

25 settembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi