Varese

Ciclocittà, un premio a chi sceglie le due ruote

Le biciclette al centro della vita cittadina per una giornata. Con questa intenzione Fiab – Ciclocittà, l’associazione varesina di ciclisti urbani, organizza mercoledì 22 settembre, dopo il successo dell’anno scorso, “Chi sceglie la bici merita un premio”. Al mattino, dalle 7.30 alle 10.30, i volontari premieranno con un omaggio simbolico tutti coloro che passeranno in bicicletta da piazza Montegrappa e da altre 5 strade: viale dei Mille, via Magenta, viale Aguggiari, via Sanvito, viale Belforte.

Dalle 17.30 alle 19.00 avrà invece luogo in piazza Montegrappa il “Raduno dei varesini in bicicletta”: gli amici e i praticanti del mezzo a due ruote si ritroveranno in piazza per un aperitivo e per scambiarsi idee e proposte per una città ciclabile, accompagnati dalla banda musicale “L’orto sociale”.

Alle 18 partirà “La pedalata del Sindaco”: un giro nel centro di Varese guidato dal sindaco Fontana, per mostrare che Varese vuole essere una città amica della bicicletta.

“Tutti i cittadini – annuncia Beppe Ferrari, presidente di Fiab-Ciclocittà – sono invitati salire in bicicletta almeno per questa giornata: ne gioverebbe non solo la salute ma anche la qualità della vita. Non per niente lo slogan della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è “muoversi bene…vivere meglio”

La giornata dei ciclisti varesini si inserisce infatti nella Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e tra le manifestazioni di Lombardiainbici (16-22 settembre), calendario di iniziative, in concomitanza con la settimana europea, a favore della mobilità ciclistica, promosso dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta con il sostegno della Regione Lombardia

La presentazione della giornata di iniziative è stata anche l’occasione per fare il punto sulla politica ciclabile finora attuata dal Comune e per portare all’attenzione di amministratori e cittadini alcune proposte che favorirebbero la circolazione in bici.

“Con soddisfazione constatiamo che il Comune ha intrapreso una serie di iniziative positive – spiega Beppe Ferrari – come il bike sharing, il contributo all’acquisto di biciclette a pedalata assistita, lo sviluppo di iniziative promozionali e infine lo studio in corso di un bici-plan comunale. Noi stessi non abbiamo mai fatto mancare il sostegno di fronte a queste volontà. Dall’altra parte, però, è evidente che il traffico automobilistico è sempre soverchiante rispetto a quello della mobilità dolce e collettiva. Crediamo che ciò si sia verificato anche per una scarsa determinazione negli interventi sulle infrastrutture e la viabilità. Ci sembra manchi un disegno coerente sulle politiche per il traffico.”

Per questo Fiab-Ciclocittà, riprendendo due punti presenti nel Manifesto dei Varesini in Bicicletta sottoscritto lo scorso autunno da oltre 250 sostenitori del mezzo a due ruote, mette sul tavolo due proposte concrete: regolarizzazione del transito delle biciclette sulle corsie bus, già promessa dagli Amministratori Comunali ma mai attuata, e doppio senso per le biciclette in alcune strade a senso unico, come si sta diffondendo in numerose città europee e in alcune realtà italiane. Su entrambe le proposte Ciclocittà ha prodotto un documento divulgativo, entrando nel merito tecnico delle questioni, senza quindi limitarsi solo ad una rivendicazione di utilità generale.

“Esprimiamo la volontà – conclude il presidente dell’associazione – di sederci ad un tavolo con tecnici, amministratori, rappresentanti del trasporto pubblico e con tutti gli altri portatori di interesse, per trovare una soluzione ai problemi che incontra il ciclista urbano nel muoversi in città con efficienza, sicurezza e nel rispetto delle norme.”

16 settembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi