Varese

Furia riposerà all’Osservatorio del Campo dei Fiori

Il professore Salvatore Furia

Un ultimo omaggio di Varese ad uno dei suoi concittadini più illustri e benvoluti, Salvatore Furia, recentemente scomparso. Le sue ceneri troveranno dimora proprio presso l’Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori che il professore aveva fondato e a cui aveva dedicato gran parte del suo impegno scientifico.

Questa mattina la giunta Fontana ha acceso il semaforo verde a questa particolare richiesta venuta dai famigliari del popolare metereologo.

In realtà, come ha rivelato il figlio Massimo Furia, il professore avrebbe voluto che le sue ceneri fossero seppellite ai piedi della statua della Madonnina del Campo dei Fiori, un desiderio, come ha spiegato questa mattina l’assessore ai Servizi civici, Ciro Grassia, che non si poteva soddisfare a causa della normativa regionale vigente. Il figlio Massimo, allora, ha chiesto di poter collocare le ceneri di suo padre nei locali dell’Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori, dove per anni ha prestato la sua attività scientifica.

Una richiesta alla quale la giunta ha detto sì, in quanto poteva inquadrarsi in un articolo della normativa citata riguardante la possibilità di affidare le ceneri ai famigliari. Un sì che è venuto anche da un occhio di riguardo in quanto, come ha detto ancora Grassia, “indiscutibilmente il professor Furia può certamente rientrare di diritto nel novero dei varesini più attivi che hanno contribuito a dare lustro alla città di Varese, e vi sono pertanto tutti i presupposti perché anche l’Amministrazione comunale, in sua memoria, possa tributargli un tangibile riconoscimento per l’operato svolto in tanti anni di lavoro”.

Dunque, le ceneri del professor Furia, collocate presso l’Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori, in un luogo accessibile a tutti coloro che vogliano portare un saluto ad uno scienziato di grande valore e ad un varesino illustre.

31 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Furia riposerà all’Osservatorio del Campo dei Fiori

  1. CLELIA DEHò il 28 agosto 2013, ore 21:01

    IO SONO DI MILANO, TUTTE LE MATTINE ASCOLTRAVO LE PREVISIONI DEL TEMPO DEL PROF. FURIA E ORA MI MANCANO VERAMENTE I SUOI COMMENTI, BREVI E ACCORATI, CHE FACEVA IN OCCASIONI PARTICOLARI, RICORDO QUANDO è MORTO IL PAPA GIOVANNI PAOLO II,LO DEFINì “GRANDE AMICO DELL’UMANITA”. ERA VERAMENTE UNA PERSONA GRANDE E GENTILE. SONO FELICE CHE VARESE LO OMAGGI.

Rispondi