Varese

Il cavallo di Cavalli al Gran Premio Città di Varese

Un Gran Premio Città di Varese come sempre molto atteso, e che per questa edizione 2010 presenta alcune novità decisamente glamour. Si disputerà domani, sabato 28 agosto, alle ore 20.30, nello scenario tradizionale dell’Ippodromo “Le bettole” di Varese. E’ senza dubbio la corsa ippica più amata dai varesini, questa gara nata nel 1952, imponendosi fin da allora sul palcoscenico ippico nazionale ed internazionale.

E’ destinata a cavalli di tre anni ed oltre, ma classificati entro i primi posti nelle classiche italiane, in gare dal montepremi non indifferente. Il libretto tecnico della competizione definisce esattamente quali sono i cavalli che si possono iscrivere al Gran Premio.

Comincia così, oltre 50 anni or sono, la storia di una competizione divenuta negli anni una classica. Disputata nel pomeriggio fino al 1987, negli ultimi anni si corre la sera. Protagonisti non solo i migliori cavalli, ma anche fantini di prim’ordine: da Edmondo Botti a Mirko Demuro, Gianfranco Dettori, Antonio Di Nardo e Nicolino Mulas.

Oggi il Gran Premio Città di Varese rappresenta la corsa più importante dell’anno ippico alle “Bettole”: 2.250 metri di gara sulla pista in erba, con un montepremi di 44.000 euro, una gara destinata il più delle volte a vittorie di cavalli “giovani”.

Chissà che questo ricco montepremi non venga assegnato al cavallo dello stilista Roberto Cavalli. Dal nome Fankenstein, che risulta già uno dei favoriti. Il fantino che monterà il cavallo di proprietà dello stilista correrà con una casacca realizzata con l’inconfondibile stile della maison.

27 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi