Stresa

Sfilata di star alle Settimane Musicali di Stresa

Il maestro Ashkenazy

Parte questa sera, domenica 22 agosto, la 49a edizione delle Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore. Grande apertura con un concerto sold out da mesi: sul palco della prestigiosa rassegna estiva la Sydney Symphony diretta da Vladimir Ashkenazy, che vede in programma la Rakastava Suite di Sibelius, la Sinfonia n. 3 di Skrjabin e il Concerto n. 5 per pianoforte di Beethoven affidato al pianoforte di Daniele Petralia.

Un’edizione, quella 2010, inserita in un ideale percorso che culminerà con i festeggiamenti, nel 2011, del mezzo secolo di attività, che per il quarto anno consecutivo viene realizzato sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

La parte centrale del Festival, che quest’anno porta il titolo “Visioni”, presenta preziose e poco frequentate pagine di compositori affermatisi tra fine Settecento e primo Novecento. Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert e Schumann si alterneranno a Čajkovskij e Dvořák, Prokof’ev e Šostakovič, Skrjabin e Richard Strauss. Come si è detto concerto inaugurale, questa sera, al Palazzo dei Congressi di Stresa, con inizio alle 20.30, con la Sydney Symphony diretta da Vladimir Ashkenazy.

Il 24 agosto l’Orchestra of the Age of Enlightenment, diretta dalla violinista Rachel Podger e con la viola solista Pavlo Beznosiuk, proporrà musiche di Haydn, Mozart e Spohr, mentre il 27 agosto Gianandrea Noseda, Direttore Artistico del Festival, dirigerà la European Union Youth Orchestra in un programma con musiche di Karlowicz, Prokof’ev e Čajkovskij.

Il 29 agosto al Festival è attesa invece la Cleveland Orchestra, che, diretta dal proprio Direttore Musicale Franz Welser-Möst, a Stresa chiuderà la propria tournée europea eseguendo la Sinfonia n. 4 di Schubert e Vita d’eroe di Richard Strauss.

La Stresa Festival Orchestra, diretta da Gianandrea Noseda, si presenterà due volte sul palco del Palazzo dei Congressi. Il 2 settembre verrà proposto, in forma semi-scenica, l’Idomeneo di Mozart con un cast vocale di valore internazionale, formato da Francesco Meli, Laura Polverelli, Alessandra Marianelli, Barbara Frittoli e Alessandro Liberatore, accompagnato da Ars Cantica Choir di Marco Berrini.

Il 5 settembre l’Orchestra del Festival chiuderà invece la stagione 2010 con il Concerto per violino n. 1 di Šostakovič, eseguito dal violinista greco Leonidas Kavakos e con la Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvořák.

Non mancheranno prestigiosi ensemble quali Brunello Baroque Experience (23 agosto), Ensemble Berlin (I Solisti dei Berliner Philarmoniker – 30 agosto) e Borodin Quartet (31 agosto) e solisti di fama internazionale come Thomas Zehetmair che il 28 agosto proporrà l’integrale delle Sonate e Partite per violino solo di J.S. Bach e il pianista Piotr Anderszewski (3 settembre).

Il 4 settembre infine concerto di chiusura dell’Accademia Musicale di Stresa 2010: i cantanti selezionati dall’Accademia di Canto “Giovani all’Opera” tenuta da Natale De Carolis affronteranno la semi-scenica de Il matrimonio segreto di Cimarosa, accompagnati dall’Orchestra Giovanile Italiana diretta da Andrea Battistoni, giovane talento messosi in mostra nella Masterclass di Perfezionamento di Direzione d’Orchestra dello scorso anno.

22 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi