Regione

Soldi alla Cultura, i magnifici 6 del Pirellone

Spesso ci si stupisce del fatto che, nei bilanci degli enti pubblici, la cultura sia sempre una Cenerentola. Accade anche che ci si stupisca ancora di più quando vengono erogati i fondi pubblici, per il modo in cui vengono distribuiti. E’ il caso dei finanziamenti che arrivano, in provincia di Varese, dall’assessore alla Cultura, Massimo Buscemi. Sono sei i progetti di promozione educativa e culturale di interesse regionale finanziati, con uno stanziamento di 100 mila euro, reso possibile dalla legge regionale 9 del 1993, che prevede finanziamenti a sostegno delle iniziative culturali e che individua la tipologia dei soggetti beneficiari sulla base di criteri prestabiliti.

I fondi assegnati in provincia di Varese fanno parte dell’importo di 1 milione di euro approvato dalla Giunta regionale come quota del bando relativo al 2010 per i progetti culturali. I funzionari regionali hanno analizzato 264 domande di contributo, di queste 13 sono risultate non ammissibili per mancanza di requisiti. Compilata la graduatoria delle rimanenti 251 domande, sono state dichiarate finanziabili le prime 44.

Nel dettaglio i sei progetti finanziati in provincia di Varese:  Fondazione Museo dell’Aeronautica, 50 mila euro per progetto Scuole al Museo; Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese, 20 mila euro per prima stagione di Teatro Sacro in Città; Associazione Amici di Piero Chiara, 10 mila euro per Festival del Racconto-Premio Chiara 2010 con incontri, conferenze, tavole rotonde, laboratori, film e mostre; Associazione Culturale Terra Insubre, 10 mila euro per la sesta edizione 2010 Festival Insubria Terra  d’Europa;  Comune di Busto Arsizio, 5 mila euro per ottava edizione Eventi Jazz 2010; Comune di Gallarate, 5 mila euro per Gallarate Jazz Festival 2010 ottava edizione.

Desta un certo sconcerto che, per quanto riguarda le manifestazioni culturali “made in Varese”, il Festival del Racconto targato Premio Chara, durata un mese, con incontri di alto profilo e una significativa varietà di proposte, usufruisca degli stessi fondi del festival organizzato dall’associazione Terra Insubre, assai più modesto. Altrettanto incredibile risulta il fatto che questi due eventi si vedano arrivare la metà di quanto va al primo festival di teatro sacro (parliamo di 20 mila euro), poche rappresentazioni e non tutte dello stesso livello qualitativo. Misteri del Pirellone.

19 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi