Laveno

Quest’anno la Mipam si farà. Ancora a Laveno

Al nastro di partenza la preparazione della seconda edizione lavenese della Mostra Prodotti e Animali della Montagna, che nel 2010 raggiunge la quindicesima edizione. Una manifestazione con una storia non prova di difficoltà, come nel caso del 2008 quando saltò a Luino per la scarsità di risorse economiche. Quest’anno la manifestazione si farà a Laveno, presso l’area del Gaggetto.

Nel 2009 aveva ottenuto i vivaci consensi di allevatori, produttori, addetti ai lavori e naturalmente del pubblico, è dunque pronta a prendere vita con gli stand, i mercatini, le aree dedicate agli spettacoli e alle degustazioni, per un’edizione che si annuncia ancora più ricca e coinvolgente dello scorso anno. La Mipam si svolgerà come da tradizione l’ultimo week end di Agosto, nei giorni 27, 28 e 29, quando sono attese in riva al Lago Maggiore decine di migliaia di spettatori.

A dieci giorni dall’apertura sono dunque arrivati i primi commenti dal Comitato Organizzatore che, per iniziare, aprono una finestra su alcuni aspetti fondamentali del programma, ed evidenziano il grande impegno che caratterizza la Mostra Prodotti e Animali della Montagna. Dario Gall, presidente del Comitato Organizzatore e presidente della Provincia di Varese, si sofferma sul legame tra la kermesse e Laveno. “Mipam e Laveno si sono dimostrati un connubio vincente. L’ultima edizione ha infatti registrato un grandissimo successo non solo tra il pubblico specializzato, ma anche fra gli addetti ai lavori e fra tutti coloro che hanno scelto di visitare Laveno, vera e propria perla del Lago Maggiore, e la Mostra Prodotti e Animali della Montagna per trascorrere qualche ora in un contesto suggestivo e alla scoperta della nostra agricoltura e dei suoi prodotti di altissima qualità. Sono sicuro che anche quest’anno la Mostra saprà rispondere alle attese, evidenziare che qui da noi è possibile “fare agricoltura” e mettere in vetrina un settore che, seppur di nicchia, è di altissimo livello e capace di dare ottimi prodotti agroalimentari. Sono contento inoltre di presiedere il comitato organizzatore poiché questo incarico rafforza l’impegno dell’amministrazione provinciale che guido nel tutelare e nel sostenere le nostre imprese agricole, le quali portano avanti un lavoro antico e fondamentale per la tutela del nostro territorio, delle nostre tradizioni e per il rilancio del turismo”.

Ribadisce Marco Magrini, componente del Comitato Organizzatore e presidente Comunità Montana Valli del Verbano, “che come ente organizzatore, Comunità Montana Valli del Verbano si assume la responsabilità di coordinare l’evento soprattutto per gli aspetti tecnici. Nel 2010 siamo riusciti a dare qualcosa di più alla Mipam: ad esempio è stata aumentata la presenza dei bovini, che daranno vita a un meeting interprovinciale della razza Bruna con capi da Verbania, Como, Lecco e naturalmente da Varese. La “Bruna” sarà protagonista di uno spettacolo di altissima qualità sabato sera, sullo splendido ring allestito davanti al lago. Confermato e ampliato anche lo spettacolo dei cavalli, grazie alla disponibilità dell’Apa, e continueranno i concorsi basati sui formaggi, i mieli e i vari prodotti tipici. Proprio i concorsi sono un aspetto fondamentale della Mipam, perché offrono una possibilità unica di confronto ai produttori, che porta ad alzare la qualità. Ovviamente ci sarà il concorso Nera di Verzasca, che si annuncia di altissimo profilo tecnico attraverso il progetto Interreg Italia-Svizzera e dimostra la maggiore attenzione proprio a quegli aspetti tecnici che qualificano sempre più la Mipam. Di grande rilevanza inoltre il convegno previsto per sabato mattina dal titolo “L’agricoltura come risorsa per la montagna”, che coinvolgerà fra gli altri l’assessore regionale all’agricoltura Giulio De Capitani, il presidente dell’Uncem (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani) Enrico Borghi, dell’Anci Lombardia (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Attilio Fontana, dell’Upl (Unione Province Lombarde) Leonardo Carioni, di Uncem Lombardia Ermanno Pasini, del Consigliere di Stato Cantone Ticino Marco Borradori, oltre al Presidente della Provincia di Varese Dario Galli: la loro presenza darà vita a un convegno-confronto per Comuni, Comunità Montane e Province, con al centro proprio l’agricoltura della montagna passando per la riforma degli enti locali. Quest’anno comunque, in generale, la qualità dei momenti programmati sarà altissima”.

“Sono felicissima – dichiara Graziella Giacon, sindaco di Laveno Mombello - per la decisione di riproporre la Mipam a Laveno Mombello. oltre al supporto logistico-organizzativo, il Comune lavorerà per un importante coinvolgimento del centro paese: oltre ad aprire il concorso vetrine, che esporterà la Mipam nei negozi, abbiamo anche chiesto ai ristoranti di proporre menù speciali a tema, in modo che i visitatori possano scegliere di pranzare o cenare in centro. Stiamo inoltre preparando un “aspettando la Mipam”, con un’attività di pubblicizzazione promozione già il prossimo week end, cercando magari di sfruttare anche lo spettacolo pirotecnico del Ferragosto Lavenese, rimandato a causa del maltempo. Per quanto riguarda l’organizzazione invece, l’allestimento della Mipam inizierà subito dopo la partenza del Luna Park, attualmente in funzione proprio nell’area del Gaggetto. È certo che la Mipam 2010 sarà più grande e organizzata dal punto di vista logistico: ad esempio l’Amba metterà a disposizione un bus navetta di collegamento fra le aree parcheggio esterne e l’area della Mostra, e stiamo mettendo a punto accordi con le Ferrovie Nord per dei treni speciali e con Navigazione Lago Maggiore.

16 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi