Luino

“Welcome in Luino”. Da parte degli studenti Isis

“Un’affluenza straordinaria, quella di mercoledì scorso, al tradizionale mercato di Luino: l’impegno fattivo da parte delle forze dell’ordine è stato fondamentale.” Il sindaco Andrea Pellicini è soddisfatto dell’operato meritorio della Polizia Locale, che ha portato anche alla stesura di verbali contro il commercio abusivo. Il supporto della Polizia Locale si è rivelato costruttivo anche per gli studenti dell’Isis, gli “Ambasciatori del turismo” che dal 14 luglio sino al 15 settembre sono a disposizione del pubblico per fornire informazioni; in piazza Libertà, durante i giorni di mercato, i ragazzi del progetto “Welcome in Luino”, nato da una convenzione tra Città di Luino e ISIS Città di Luino-Carlo Volontè, stanno fornendo un servizio che si è rivelato di successo proprio per l’accoglienza turistica.

Il tradizionale mercato storico nasce nel 1535 quando la famiglia Mandelli, titolare del feudo di Maccagno Inferiore (allora “imperiale”), riesce ad ottenere da Carlo V l’autorizzazione allo svolgimento di una fiera a settimane alterne tra Luino e Maccagno; la concessione esclusiva per Luino si deve, però, ai Borromeo e risale al 1543. Nel 1786 diviene fiera settimanale apprezzata per la vendita di lane, corde, tele, fili, pizzi, scarpe, formaggi, tinture, carni salate e insaccate (fresche solo d’inverno) e prodotti di artigianato locale come vasellame in maiolica.

La presenza degli studenti in Piazza Libertà assume un significato storico, in quanto era da considerarsi “Piazza del Mercato”, il fulcro dell’attività grazie anche all’apposito molo, attracco dei battelli per la navigazione pubblica. Il restyling apportato alla Piazza ne ha fatto ancora il cuore pulsante della Città di Luino, un salotto in cui assistere a spettacoli soprattutto musicali, come “Musica in Libertà 2”, che avrà luogo il 20 agosto prossimo dalle 19.00 alle 23.00.

14 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi