Gallarate

Demolita Casa Calcaterra. E parte la protesta

Casa Calcaterra

Estate, mesi di demolizioni e abbattimenti. Lo sostiene Cinzia Colombo, esponente di Sinistra Ecologia Libertà – Sinistra per Gallarate. “Ancora una volta i cittadini di ritorno dalle proprie vacanze dovranno, impotenti, prendere atto dell’ennesimo scempio: un altro pezzo della storia gallaratese non c’è più, la villa ottocentesca di via Roma è stata abbattuta. In pieno agosto, ovviamente”.

Non è il primo caso di questo genere. La Colombo ricorda che “l’estate che per molti è simbolo di vacanza e riposo, per l’amministrazione cittadina è divenuto momento centrale per ogni opera di demolizione: in estate vennero abbattuti gli alberi di piazza Risorgimento e di viale Lombardia, in estate venne demolita la ciminiera della ex Cantoni, in estate ancora si distrugge una delle ultime costruzioni d’epoca”.

Continua l’esponente dell’opposizione: “Con l’assessore Massimo Bossi che nuovamente recita la solita litania: non ne ero informato, non ne sapevo niente. Un assessore, potenziale futuro candidato sindaco, che davvero sa poco di quel che avviene nella città che amministra e che intanto la lascia demolire pezzo a pezzo. Incapacità o indifferenza che sia, la sua corresponsabilità è palese”.

Accusate, infine,  “le lobby delle costruzioni che tutto ottengono e che liberamente fanno. In agosto possibilmente, quando gli occhi delle cittadini sono più lontani e meno attenti”.

13 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi