Varese

Parte in moto la settimana delle Penne nere

L'ottava "Moto adunata alpina": 300 iscritti

Via all’estate delle Penne nere. Con la tradizionale “Moto adunata alpina”, che si è svolta questa mattina tra vie e piazze di una Varese deserta per le vacanze, si è aperto ufficialmente il programma che porta, come ogni anno, il Gruppo Alpini Varese ad animare la bella “Festa della montagna”, una allegra kermesse che, come ogni anno, fino al giorno di Ferragosto si svolge al Campo dei Fiori.

Questa mattina, trecento due ruote di tutti i tipi si sono date appuntamento in piazza Repubblica per l’ottava edizione della “Moto adunata alpina”. Un colpo d’occhio sorprendente, con mille colori e un ventaglio impressionante di moto d’epoca. Il tutto si è svolto ordinatamente sotto l’occhio vigile delle Penne nere e della Polizia locale di Varese.

Dopo il giro d’onore per la città e l’aperitivo offerto dal Gruppo Alpini sotto la tettoia del Teatro Apollonio, partenza per il Campo dei Fiori e pranzo presso la “Festa della Montagna”. Nel corso della giornata verranno dati riconoscimenti alla moto più vecchia, al primo pilota “alpino” iscritto, la donna pilota più anziana, il pilota più anziano, il Moto club più numeroso.

Tutto il ricavato delle iniziative organizzate dal Gruppo Alpini Varese sarà devoluto in beneficienza, e sarà consegnato ad associazioni ed organizzazioni di volontariato in occasione del tradizionale concerto natalizio che si terrà anche quest’anno.

8 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Parte in moto la settimana delle Penne nere

  1. Stefano Baggiani il 7 agosto 2011, ore 15:43

    Io gli Alpini li metterei al governo …. poche parole, tanti fatti concreti e solidarietà per chi ha veramente bisogno .
    Una delle poche facce pulite dell’Italia contemporanea .
    Anche se è una provocazione …ai nostri parlamentari dico che non sarebbe male seguire questo spirito che mette davanti a tutto il bene comune e l’amore per la propria terra …!!!

    w gli alpini e chi li sostiene …..!!!!

Rispondi