Cultura

Scocca la notte dei poeti. Versi solidali per San Lorenzo

Da sinistra, Silvio Raffo e Dino Azzalin

Chi non ha studiato sui banchi di scuola la famosa poesia pascoliana dedicata a San Lorenzo? Chi non ha passato grigi pomeriggi invernali sulle “sudate carte” per mandarla a memoria? Ma a Varese, quella dedicata a San Lorenzo non è solo una poesia, ma addirittura il simbolo, l’immagine stessa della notte dei poeti, un appuntamento che ogni anno viene riproposto dal poeta ed editore Dino Azzalin.

Accadrà anche quest’anno, con una formula nuova, che intreccerà cultura e solidarietà. Una serata di versi, sentimenti, riflessioni, sguardi al cielo stellato, si terrà sabato 7 agosto, a partire dalle ore 20, con appuntamento presso la Trattoria Sant’Antonio (subito dopo Arcumeggia-Castelveccana). Poeti e poetesse, protetti di nascosto dalle Muse delle selve, presso la chiesetta di Sant’Antonio, con la vista sul Lago Maggiore, daranno vita all’annuale magia di San Lorenzo, con il sottofondo della chitarra classica di Carlo Pasquetti.

Cosa accadrà? Si svolgerà un reading di versi, proposti da autori varesini, che nella notte dei poeti saranno i veri protagonisti. A dare fuoco alle polveri, naturalmente, tre poeti come Dino Azzalin, Silvio Raffo e Fabio Scotto. Faranno loro da corollario alcune giovani promesse, poeti che non si vedono spesso in occasione di letture pubbliche, come  Giò Calarco o Xania Luce, autori interessanti benché giovanissimi.

La serata sarà anche occasione per una cena solidale con il progetto Concorso letterario “Acqua, Aria, Terra, Fuoco” dell’Istituto Comprensivo Statale di Germignaga (bando su  www.icsgermignaga.com). Alle ore 20, presso la Trattoria Sant Antonio, cena al costo di € 20, il cui ricavato servirà a sostenere il concorso che vede coinvolti gli alunni delle scuole del comprensorio nella realizzazione di un testo poetico- narrativo per bambini. Per prenotazioni tel. 335.5414480.

In caso di pioggia il concerto e la sessione poetica saranno ospitati nella millenaria chiesetta di Sant’Antonio adiacente alla trattoria.

3 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi