Regione

Manovra del governo, New Co ferroviaria regionale a rischio?

L'assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo

I trasporti ferroviari sul nostro territorio continuano a navigare in mare aperto. Disservizi e problemi non mancano mai. A questi ora si aggiunge anche un ulteriore rischio, che viene denunciato dal capogruppo del Pd al Pirellone, Luca Gaffuri, e dal consigliere regionale varesino Stefano Tosi. All’orizzonte il futuro, molto incerto, della New Co regionale. E questo ad un anno dall’avvio di questa nuova società ferroviaria partecipata al 50% da Trenitalia e da Ferrovie Nord Milano.

“Nel nuovo scenario determinato dalla manovra finanziaria che taglia le risorse, meno 300 milioni sulla mobilità regionale, dei quali 100 potrebbero riguardare il servizio ferroviario regionale, c’è il rischio oggettivo di una svendita della società a Trenitalia con un peggioramento di un servizio e un incremento delle tariffe ai danni dei cittadini”, dicono Gaffuri e Tosi.

“E’ assolutamente necessario che l’assessore Cattaneo riferisca tempestivamente in Commissione sui nuovi problemi determinati dai tagli e sull’attuazione del piano industriale della New Co – continuano gli esponenti del Pd -, i cui obiettivi di partenza erano il potenziamento e il miglioramento del servizio ferroviario regionale sotto il profilo della puntualità, della regolarità, della pulizia e dell’informazione. Obiettivi recepiti anche nei contratti di servizio sottoscritti a novembre 2009”.

3 agosto 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi