Milano

C’era una volta il cinema. Bortoluzzi in mostra

Il fotografo Alberto Bortoluzzi

Un progetto originale, che intreccia fotografia e cinema. E’ il progetto “24+1 Cinema Chairs Project” di Alberto Bortoluzzi, la mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano in programma a Palazzo Reale dal 30 luglio al 29 agosto 2010 (e con una ripresa varesina, a Villa Baragiola, nel mese di marzo). L’inaugurazione è in programma oggi, alle ore 18.30, presso Palazzo Reale a Milano.

“Quando parliamo di cinema non parliamo soltanto dell’industria cinematografica e celebrities, ma anche di cinema come luogo sociale- spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Massimiliano Finazzer Flory –. Le sale cinematografiche, che oggi sono spesso in difficoltà per gli alti costi di gestione e di affitto, sono parte integrante dell’esperienza emotiva che gli spettatori fanno quando vanno al cinema”.

In mostra 25 scatti raccolti nel corso degli anni arricchiti da una serie di testimonianze di registi italiani e stranieri. A loro è stato chiesto un ricordo legato a qualche sala cinematografica, le emozioni vissute, cosa li ha portati alla loro professione. Ne è nato uno spaccato che racchiude la storia del cinema del secolo scorso. Si parte dalla testimonianza di Monicelli, nato nel 1915 quando il cinema era muto, fino ad arrivare ai giorni nostri con i registi contemporanei e la scomparsa della pellicola a favore dell’era digitale.

Al progetto della mostra e del catalogo hanno partecipato, offrendo propri testi: Mario Monicelli, Ermanno Olmi , Nelo Risi Marco Risi, Ettore Scola, Carlo Mazzacurati, Tinto Brass, Marco Tullio Giordana, Marco Bechis, Francesca Comencini, Daniele Luchetti, Carlo Verdone, Daniele Segre, Stefano Terenziani, Daniele Gaglianone, Giacomo Campiotti, Mohammed Soudani, Shigeyuki Hayashi (Rintaro),Patrice Leconte, Stefano Knuchel, Bruce Webb, Tommy Pallotta, James Ivory, Ken Loach. Per i testi extra: Nino Baragli (montatore), Vittorio Storaro (direttore della fotografia), Antonio Zambelli (costruttore di sedie) , Ferdinando Scianna fotografo, Giovanni Gastel fotografo, con un ricordo sullo zio Luchino Visconti.

Un tuffo nella storia e nella magia del cinema descritta dai suoi protagonisti. La mostra, accessibile ad ingresso gratuito, si apre a Palazzo Reale il 30 di luglio e si chiude il 29 di agosto, ed è la prima tappa di una serie di appuntamenti che si terranno in Italia e all’estero. Il catalogo bilingue italiano-inglese è stato realizzato da Silvana Editoriale.

Tra gli sponsor che hanno aderito al progetto Epson per la stampa delle immagini, e Missoni che ha realizzato un apposita confezione per il libro in una serie limitata non finalizzata alla vendita.

29 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi