Cantello

Sui Tre Scali interviene la Commissione europea

I cittadini di Cantello che si sono mobilitati per salvare la collina dei Tre Scali, sono arrivati in Europa. Certo, non hanno ancora vinto la guerra, ma non c’è dubbio che un’altra bella battaglia l’hanno vinta. Ci sarà infatti un’indagine della Commissione europea sui Tre Scali, come ha comunicato ai firmatari della petizione “Salviamo i Tre Scali” l’onorevole Erminia Mozzoni, deputata Pdl che fa parte del gruppo PPE, e che presiede la Commissione delle petizioni rivolte al Parlamento europeo.

La commissione ha ritenuto “ricevibile” la richiesta di oltre duemila cittadini e ben 15 associazioni di Cantello, e ha avviato l’iter per un approfondimento del tema. In particolare, la commissione ha preso alcune importanti decisioni: ha inoltrato il testo della petizione alla Commissione europea presieduta da Barroso, incaricandola di effettuare un’indagine, raccogliere i documenti disponibili e, in seguito, riferire al Parlamento. Ha poi deciso di inoltrare la petizione alla Commissione parlamentare competente per una più ampia discussione. Infine ha avviato una procedura di consultazione che prevede la tenuta di un’udienza pubblica alla quale saranno invitati ad assistere e, se il caso, a intervenire, i promotori della petizione

Un importante sviluppo che porterà la Commissione Europea a chiedere informazioni a Regione, Provincia e Comuni interessati sulla grave situazione che minaccia la collina dei Tre Scali, avviando un procedimento che comporterà la massima trasparenza e partecipazione dei promotori della petizione e dei cittadini di Cantello.

Questa decisione si affianca a quella, il 13 luglio anche dal Senato, di esaminare in commissione il problema Tre Scali, e al grande risultato ottenuto nel sondaggio “I luoghi del cuore” targato Fai,  dove i Tre Scali risulta essere la collina più segnalata a livello nazionale, secondo luogo in assoluto in provincia di Varese, dopo la ben più nota “via Gaggio”.

28 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi