Arte

Circolo degli artisti, nuove promesse in mostra

Presentazione dei 90 anni del Circolo in Comune

Ancora nuove iniziative in occasione dei 90 anni del Circolo degli Artisti di Varese. Sono già state inaugurate sia la mostra”Circolo degli Artisti/Contemporary” (che termina il 25 luglio), che la mostra storica alla Sala Veratti (fino al 29 agosto). Momenti diversi all’interno della cornice “Circolo degli Artisti di Varese: 90 anni di storia e attualità”.

Ora è la volta dell’esposizione d’arte curata (assieme a Contemporary) da Fabrizia Buzio Negri, che ha per titolo ”Circolo degli Artisti: Young/New Entry”, che apre alle 18 di domani giovedì 29 luglio (e chiude i battenti il 26 settembre), presso il Castello di Masnago, sede dei Civici Musei. In vetrina una serie di progetti originali sul fronte delle installazioni, della pittura, della scultura e della fotografia, firmati da Francesca Anastasi, Luciano Bernocchi, Paola Carabelli, Agostina Carrara, Livia Carraro,Veronica Casagrande, Pierangela Cattini, Sonia Conti, Roberto Cozzi, Liliana Farini, Ezio Foglia, Antonio Franzetti, Raffaello Giunti, Piera Limido, Nicoletta Lunardi, Nicoletta Magnani, Piero Magnani, Anita Mandelli, Enrico Milesi, Elena Mosconi, Alida Novelli Drovandi, Elisabetta Pieroni, Daniela Quaglia, Giuseppe Sassi, Massimo Sesia, Celeste Solari, Alessia Tortoreto, Simona Zonca.

In particolare, installazioni di Antonio Bandirali (il grande telero con il mosaico-maxifoto di 1500 opere della storia del Circolo sullo scalone del Castello), la suggestiva scultura di Eduardo Brocca Toletti nel portico, la tavola imbandita con il corpo di donna di Raphael De Vittori Reizel e nella preziosa “Sala dei Vizi e delle Virtù”, il Labirinto di fiori Raku realizzato da Ruggero Marrani, entro i quale i visitatori possono provare a cercare l’uscita.

In ordine sparso, tra i giovani e le recenti acquisizioni dell’associazione: Francesca Anastasi con le sue Metropoli; l’astrazione armoniosa di Alessia Tortoreto; l’ironia leggera di Raffaello Giunti; Nicoletta Magnani con i richiami cinematografici cult; le visioni fantasmatiche di Piera Limido; le donne ad effetto dipinte da Pierangela Cattini; il trio Luciano Bernocchi-Roberto Cozzi-Enrico Milesi con opere trascinanti dedicate all’ecologia realizzate con varie tecniche; Post Cards dall’argentina Veronica Casagrande; le alchimie metafisiche di Simona Zonca; la sapiente scultura in terracotta di Elisabetta Pieroni; la fotografia ‘vissuta’ di Piero Magnani; l’eleganza del disegno di Sonia Conti; il fascino morbidamente femminile della terracotta di Anita Mandelli; la surrealtà coloristica di Massimo Sesia; la matericità vitale di Liliana Farini; il bronzo drammaticamente segnato di Antonio Franzetti; la spiritualità cosmica di Nicoletta Lunardi; l’oro dissolto di Livia Carraro; la figurazione sognata di Agostina Carrara; il colore-luce di Ezio Foglia; gli stati d’animo di Paola Carabelli; il vedutismo emotivo di Giuseppe Sassi; le solide forme scultoree di Celeste Solari; l’omaggio alla pittura figurativa di Alida Novelli Drovandi; il colorismo fantastico di Elena Mosconi; le trasfigurazioni astratte di Daniela Quaglia.

28 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi