Economia

Cambio della guardia al vertice di Ance Varese

Il Consiglio direttivo dell’Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) di Varese, eletto in occasione della recente Assemblea ordinaria dell’associazione, ha provveduto, nella seduta di ieri, 27 luglio, alla nomina dei nuovi vertici sociali.

Presidente per il triennio 2010-2012 è stato eletto Sergio Bresciani che sarà coadiuvato dal vice-presidente Enrico Bertoni, mentre tesoriere dell’associazione sarà Maurizio Frattini.

Il neo-eletto presidente è chiamato ad un impegno di particolare difficoltà: accompagnare le aziende di questo importantissimo comparto economico ad uscire da un pesante ciclo produttivo che ha registrato una drastica riduzione dell’operatività delle imprese edili con gravi ripercussioni sul piano occupazionale e della vitalità delle aziende.

E’ ormai cosa nota che il mercato immobiliare è stato fortemente condizionato dalla crisi finanziaria e dalla situazione economica generale, e che il settore delle opere pubbliche ha risentito delle difficoltà di cassa delle pubbliche amministrazioni – patto di stabilità – e del mutamento intervenuto nelle tipologie e dimensioni degli appalti.

L’Ance Varese intende ora cogliere l’avvio di quello che gli esperti definiscono il “settimo ciclo edilizio”: ciò significa avviare un processo di riconfigurazione della domanda e dell’offerta. Le imprese dal canto loro dovranno crescere in termini di efficienza e di riduzione dei costi, le amministrazioni devono attrezzarsi a rispondere con modernità e razionalità alle esigenze della collettività e del mercato, abolendo ogni farraginosità burocratica, incentivando iniziative premiali a favore degli operatori meglio organizzati e più attenti alle regolarità contributive e alle normative di sicurezza.

28 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi