Varese

Poesie Ascom, ricavato a famiglie in difficoltà

Il bilancio dell'iniziativa a Palazzo Estense

A volte anche la cultura può essere d’aiuto a chi si trova in condizioni difficili. E’ il caso dell’iniziativa targata Ascom Varese, “Regalati una poesia”, rivolta ai ragazzi delle scuole secondarie che, in più di 200, hanno scritto brevi componimenti su un tema apparentemente ostico, ma che ha ispirato molti poeti in erba: il tema dell’anima. Tra tutte le poesie arrivate alla Confcommercio varesina, ne sono state scelte cinque, che sono state riprodotte su simpatici segnalibro, messi in vendita negli esercizi commerciali. Il ricavato è andato al di là delle più rosee previsioni.

Come dice l’assessore comunale ai Servizi Educativi, Patrizia Tomassini, “si è dato spazio alla creatività e alla fantasia, con un’iniziativa riuscita grazie al piccolo contributo offerto da tanti varesini”. La vendita dei gadget, che si inquadrava nella cornice più ampia di “Solidarietà in vetrina”,  è fruttata un assegno di 2654 euro, donato dall’Ascom all’assessore ai Servizi Sociali del Comune, Gregorio Navarro, che lo utilizzerà per venire incontro ai minori di famiglie in difficoltà e alle loro imminenti necessità scolastiche.

“Ci siamo emozionati a leggere le poesie che sono arrivate – ha rimarcato Alessandro Ceccoli, creativo patron dell’iniziativa – e ci hanno ricordato l’importanza di parole come sogno, meraviglia, umanità”. Il fiduciario di Ascom Varese, Marco Parravicini, ha invece sottolineato come “l’obiettivo della nostra associazione sia quello di offrire un contributo positivo alla vita della città”.

27 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi