Cultura

Scomparso Ballo, il professore che amava Induno

Il professor Guido Ballo, storico dell'arte

Guido Ballo, storico dell’arte e poeta, è scomparso a 96 anni presso l’Auxologico di Milano. I funerali si terranno mercoledì 28 luglio, alle ore 14.30, presso il Crematorio del Cimitero di Lambrate a Milano.

Il porfessor Guido Ballo era nato ad Adrano  (Catania) il 12 aprile 1914. Nel 1939 si trasferì a Milano, luogo cruciale per il suo percorso nella vita artistica e culturale, e che diventò la città dove stabilì la residenza. Qui si legò ad artisti come Arnaldo Pomodoro e Lucio Fontana, a cui dedicò una grande mostra presso Villa Mirabello a Varese. A Milano ha diretto l’ Istituto di Storia dell’ arte dell’ Accademia di Brera.

Dedito all’arte, ha curato le pagine culturali dei quotidiani “L’Avanti!” e “Il Corriere della Sera”, e ha seguito varie mostre su Boccioni, i pittori futuristi, l’astrattismo, Reggiani, il gruppo di Continuità e Aricò. Ha inoltre pubblicato numerosi saggi e dei manuali di storia dell’arte.

Nel 1994 è uscita una sua raccolta di poesie “Il muro ha un suono”, che è stata curata dal mitico editore Vanni Scheiwiller e dallo scultore Arnaldo Pomodoro, mentre la prefazione era firmata dallo storico dell’arte Stefano Agosti.

Ma Guido Ballo aveva anche forti rapporti con la provincia di Varese. Lo storico dell’arte ha frequentato con la moglie per più di 50 anni Induno Olona, a cui ha dedicato alcune delle sue liriche. Nel 1999 si tenne ad Induno un incontro a Villa Pirelli, al quale intervennero lo scrittore Giuliano Gramigna, l’editore Scheiwiller e il pittore e scrittore Emilio Tadini.

26 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi