Varese

Il consigliere Prevosti, stacanovista dei fiori d’arancio

Taglio della torta per celebrare il 400esimo matrimonio

Una punta di emozione, ma anche parecchia allegria, per il fatto di vedere tanti giornalisti presenti ad un matrimonio da lui celebrato, simile a tutti quelli che ha celebrato in tutti questi anni. L’architetto Franco Prevosti, fascia tricolore sul petto, consigliere comunale nei ranghi del Pdl, oggi ha celebrato in Sala Montoli, a Palazzo Estense, il suo 400esimo matrimonio civile in quattro anni. Un vero stacanovista dei fiori d’arancio.

In qualità di rappresentante ufficiale del Comune, l’architetto Prevosti ha posto le domande rituali agli sposi, e si è prestato ad esaudire le richieste dei giornalisti e fotografi presenti. “E’ chiaro che siete qui perchè è brutto fare uscire le pagine bianche sui giornali, un rischio che si corre in estate”, ha detto sorridente Prevosti ai cronisti.

Piuttosto sbalorditi e un po’ storditi gli sposini, Nensy Ciocca e Maurizio Verzeroli, sconcertati per tanta attenzione riservata al loro matrinonio. Vecchi compagni di classe al Daverio, si erano persi di vista. Poi, recandosi a lavorare con i treni delle Nord a Milano, si sono rivisti e hanno cominciato a frequentarsi e ad uscire insieme. E così, come si dice in questi casi, da cosa nasce cosa. “In realtà – ha detto la sposa – quando eravamo a scuola non ci siamo mai piaciuti”.

Così dopo la cerimonia in Sala Montoli, sposi, testimoni e giornalisti, si sono recati in una saletta dell’Ufficio Anagrafe del Comune, e lì hanno mangiato una fetta di torta con i lamponi che disegnavano il numero “400″ in ricordo del record tagliato questa mattina dal consigliere comunale. Un bicchiere di spumante e qualche foto. A festeggiare il traguardo anche qualche dipendente comunale che ha voluto stringere la mano a Prevosti e la moglie del consigliere che ha voluto seguire la cerimonia di persona.

23 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi