Varese Liberty, a fine settembre piazze fiorite

Fiori in via Sacco per la Notte Bianca

C’erano una volta, a Varese, magnifici giardini che la rendevano ancora più bella, meta ambita di viaggi e vacanze. Oltre ai grandi parchi settecenteschi e ottocenteschi, giardini incantevoli  adornavano il Kursaal (1905), il Grand Hotel Palace (1913), il Grande Hotel Campo dei Fiori (1912), i parchi di villa Agosteo, villa Ambra, villa Margherita, villa Moretti, villa Brusotti, villa Podreider, villa Adele. Luoghi straordinari che fecero attribuire a Varese la nota espressione di “città giardino”.

Ora tutto questo potrebbe materializzarsi in coda a quest’estate, grazie ad una manifestazione che Palazzo Estense sta preparando in gran silenzio. Dal 24 settembre al 3 ottobre si svolgerà nel capoluogo “Varese, città Liberty in stile floreale”, con l’obiettivo di rivisitare un periodo della storia della città, quello Liberty appunto, particolarmente vivace e prestigioso, che ha lasciato dietro di sé un segno indelebile.

Promosso dall’assessore alla Tutela Ambientale, Luigi Federiconi, l’evento renderà colorata la città. In diverse piazze e strade di Varese, sorgeranno veri e propri giardini, con fiori, aiuole, piante rare. A fare da vetrina saranno piazza Giovine Italia, piazza Carducci, piazza Beccaria, piazza Podestà, Corso Matteotti, piazza Marsala, piazza San Giuseppe, piazza XX Settembre e altre zone ancora. Acqua per innaffiare i giardinetti a cura del Comune. Il tutto con il coinvolgimento e la partecipazione di associazioni e imprese florovivaistiche, particolarmente attive sul nostro territorio.

Al termine della manifestazione  “Varese, città Liberty in stile floreale”, una giuria di esperti e addetti ai lavori stilerà una graduatoria delle migliori realizzazioni proposte in città.

22 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi