Varese

Parte il Bike Sharing targato Università dell’Insubria

Partenza dal rettorato per il giro inaugurale in città

A rendere tutto molto più simpaticamente ufficiale ci pensa niente meno che il magnifico rettore, il professor Renzo Dionigi, che con slancio sale sulla prima bicicletta, inaugurando “Bike Insubria”, una bella iniziativa eco-mobile dell’Università dell’Insubria. A partire da lunedì 19 luglio saranno a disposizione di studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo dell’ateneo 60 biciclette, una scelta intelligente per promuovere a Varese forme di mobilità assolutamente ecologica.

Il servizio mira a favorire spostamenti urbani e sostenibili della popolazione universitaria, su percorsi di breve raggio, nelle città sedi dell’Università dell’Insubria, privilegiando l’utilizzo di veicoli non inquinanti e scoraggiando l’uso del mezzo privato. Oggi magnifico rettore e una ventina di volontari hanno sperimentato le city-bike in un breve giro tra vie e piazze della città giardino.

Come spiega il professor Dionigi mentre si appresta a dare una dimostrazione della bontà dell’iniziativa, “si tratta di un servizio pensato soprattutto per le esigenze degli studenti. Con le biciclette gli studenti potranno spostarsi agilmente tra le sedi universitarie dislocate in punti nevralgici e fortemente trafficati del centro urbano di entrambe le città sedi dell’Ateneo. Crediamo in questa iniziativa, Varese e Como sono due città a forte tradizione ciclistica, pertanto l’uso della bicicletta è connaturato nell’indole dei suoi abitanti; inoltre con il bike sharing l’Università dell’Insubria dà il suo contributo per l’ambiente, incentivando una forma di mobilità sostenibile. Puntiamo a rafforzare in futuro il servizio, aumentando il parco biciclette e pensiamo che possa essere di grande utilità per gli studenti Erasmus che in genere sono  privi di mezzi di locomozione propri».

Le biciclette saranno posizionate in alcune sedi strategiche dell’Ateneo: a Varese, 10 saranno ubicate in via Ravasi, 10 in via Dunant, 10 in via Monte Generoso; a Como, 10 saranno in via S. Abbondio, 10 in via Cavallotti e 10 in via Valleggio. Il servizio è totalmente gratuito.

Le biciclette potranno essere prelevate, previa registrazione, tutti i giorni lavorativi negli orari di apertura delle portinerie e dovranno essere restituite mezz’ora prima della chiusura delle portinerie stesse, nella sede dove sono state prelevate.

E per festeggiare l’iniziativa, presso la sede dell’Insubria in via Ravasi, un piccolo buffet tutto a base di macedonia di frutta fresca. Non poteva mancare, in un ateneo che sta prendendo molto suil serio le tematiche della vivibilità e dell’ambiente.

15 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi