Varese

Ok definitivo per il maxi-parcheggio di Giubiano

Il parco di Villa Augusta

Una delle varianti urbanistiche più controverse e discutibili è ritornata in aula ieri sera per l’approvazione definitiva: quella del Parco di Villa Augusta. Già nei mesi scorsi, quando ci fu dibattito in aula, le opposizioni si impegnarono in un giusto, duro contrasto nei confronti della scelta di realizzare il mega-parcheggio sotto uno dei parchi di maggiore pregio della città giardino (non si sa ancora per quanto).

Un confronto ravvicinato, serrato tra maggioranza e opposizioni, con emendamenti e osservazioni che hanno impegnato a lungo il Consiglio comunale del capoluogo. Ora il tutto è tornato in aula perché sono state presentate due osservazioni: una dell’Associazione Amici della Terra e una dell’architetto Ovidio Cazzola.

Diverse le argomentazioni che, nei vari interventi, hanno riaffacciato i temi presenti nel confronto precedente, sia pure in forma più sintetica. Tra gli interventi che si sono segnalati per precisione e conoscenza della materia, certamente quello del consigliere Carlo Nicora (Pd). Duro il suo atto d’accusa, a proposito dello scarso peso dato alle osservazioni da parte della giunta Fontana. “Non si è voluto dare peso alle osservazioni, così perdendo una occasione per adottare una soluzione più accettabile sul piano urbanistico e viabilistico al problema del parcheggio di Giubiano”. “Osservazioni troppo frettolosamente valutate da parte dell’amministrazione comunale”, secondo Nicoletti (Movimento Libero).

Un  progetto davvero controverso, quello del parcheggio, anche per la scelta di aumentare di un piano, da tre a quattro, la sua profondità, con la motivazione di provocare danni ad alcuni tigli presenti in superficie. Comunque, nonostante dubbi e scelte di schieramento, la delibera è passata definitivamente con 23 voti favorevoli e 11 contrari.

13 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi