Regione

De Capitani: il suolo va tutelato contro gli abusi

Il primo da destra, l'assessore provinciale Specchiarelli

Prima uscita varesina del nuovo assessore all’Agricoltura del Pirellone, il leghista Giulio De Capitani. Ad incontrarlo, questa mattina presso il Pirellino di Varese, lo stato maggiore delle istituzioni e delle associazioni di categoria al gran completo, tutti interessati a capire se il cambio della guardia nella giunta regionale, dall’ex An Ferrazzi all’assessore lumbard, significava anche un cambio di rotta.

Subito il neo-assessore apre il gioco attaccando. Si scaglia contro il vero “nemico”: parla della burocrazia, inclusa quella regionale, a quanto sembra. Dice no agli “insopportabili balzelli”, ai “codici e codicilli che penalizzano i produttori”. Non sono d’accordo, continua De Capitani, “con le chilometriche circolari applicative, con controlli e sanzioni esagerate anche nei confronti di chi sbaglia”. Tutto dev’essere snellito, meno pesante nei confronti delle aziende agricole. “Non si deve ostacolare l’impulso d’impresa delle aziende lombarde, ma si deve favorirlo e promuoverlo”.

Da parte sua, il neo-assessore intende “ascoltare” gli imprenditori, utilizzare al meglio la Magna Charta regionale che è il PSR (Piano di Sviluppo Rurale), correggendolo dove sia necessario, usare il più possibile i fondi comunitari (ma su questo territorio, dice l’assessore, siamo addirittura “in overbooking”, a differenza di altre province che non utilizzano questi fondi). Lancia poi l’idea di una legge a tutela del suolo agricolo, che va salvaguardato.

Soprattutto nei confronti di quello che De Capitani definisce “un utilizzo indebito e inutile del territorio”, magari legato a certe infrastrutture (Pedemontana e tangenziali) che vanno monitorate con attenzione. Peccato non sia presente l’assessore alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo: doveva venire, ma ha mandato un messaggio per scusarsi  di non esserci. Fosse stato presente, siamo convinti, non si sarebbe tirato indietro.

8 luglio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi