Varese

Aperitivi sotto lo 0,5: premiata l’acqua del sindaco

Premio al Socrate Cafè per "Cicuta", primo per la giuria tecnica

“Alcol Prevention Yeah”, è stata la giornata dei premi ai vincitori. La manifestazione che fa seriamente

Elena Emilitri, dinamica responsabile Informagiovani Comune di Varese

prevenzione contro l’abuso di bevande alcoliche, giunta alla sua sesta edizione, ha tirato oggi le somme. Organizzata da un cartello di cui fa parte l’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Varese, Informagiovani, Colce (Cooperativa lotta contro l’emarginazione), Ascom e Confesercenti, la rassegna mixa sapientemente cultura, musica, letteratura e lotta contro gli abusi.

Come ha ricordato Roberta Bettoni del Colce, quest’anno sono stati registrati risultati positivi sul fronte dei test alcolemici, realizzati dallo stesso Colce, da Polizia Locale e Polizia stradale. “Sono stati 386 i test somministrati ad una popolazione dai 18 anni in su: soltanto 33 quelli trovati sopra il limite legale”. Controlli, certo, ma anche prevenzione sul fronte delle abitudini e dei consumi. Un concorso si è svolto tra i bar di Varese, con il titolo “Al limite 0,5”, e consisteva nella proposta di aperitivi moderatamente alcolici. Tre le giurie che hanno espresso il loro parere: una giuria tecnica, una dei ragazzi del De Filippi e Cfp, e una via web.

Ma tra i diversi aperitivi che sono stati premiati, il più originale è stato senza dubbio quello proposto dal Cavedium Club, premiato dalla Giuria Slow Food. Si tratta dell’aperitivo “Acqua Blu” o, come dice Ivan Rovetta, fiduciario dell’associazione per Varese, è “l’acqua del sindaco”. Si tratta di un bicchiere d’acqua potabile, più una punta di Curacao per dargli un po’ di colore. “Apparentemente è un gesto provocatorio, ma in realtà è un modo per ricordare al sindaco di Varese l’importanza di mantenere l’acqua come un bene pubblico e di non privatizzarla”.

23 giugno 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi