Roma

A Roma Fontana se la prende col suo governo

Attilio Fontana, presidente Anci Lombardia

Ancora primi cittadini in piazza contro la manovra Berlusconi-Tremonti. Una nuova mobilitazione che ha visto oggi i sindaci a Roma, in piazza Navona, con la fascia tricolore listata a lutto. In prima fila, c’era anche Attilio Fontana, sindaco di Varese, ma anche presidente dell’Anci lombarda. Da lui parole pesanti contro la manovra del governo di cui il suo partito, la Lega Nord, è un alleato forte ed affidabile, come dice spesso il Cavaliere.

“La manovra è eccessivamente pesante nei confronti degli enti locali. Sono altri i settori della pubblica amministrazione che devono essere colpiti o quanto meno toccati dai tagli”, dichiara il sindaco di Varese e presidente di Anci Lombardia. Dai sindaci la richiesta di una sostanziale modifica della manovra finanziaria. “Il comparto dei sindaci è l’unico che in questi anni ha ridotto il proprio indebitamento, non si capisce perché debba essere ancora essere colpito”, continua Fontana.

Certamente un argomento che sta caro a Fontana, è il trattamento indifferenziato tra Comuni, tra chi ha speso in maniera oculata e chi ha sprecato denaro pubblico. “Così facendo – insiste il sindaco di Varese – si rischia una ingiustizia doppia. Da un lato i virtuosi verranno costretti a tagliare dei servizi essenziali; dall’altro quelli non virtuosi potranno tagliare il superfluo e questo non ci sembra giusto”.

Ma Fontana non ha rinunciato alla polemica politica. Vedendo in piazza il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, ha detto: “la manifestazione di oggi ha un carattere istituzionale, nel momento in cui qualcuno cerca di darvi una connotazione politica, non ci sto”. Ma invece di rallegrarsi per il sostegno alla sua battaglia da parte di un partito importante, Fontana innesca una polemica politica. Sarebbe stato meglio avesse invitato il vertice del Carroccio ad affiancare la giusta battaglia dei sindaci, di cui lo stesso Fontana è un protagonista fin dall’inizio.

23 giugno 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “A Roma Fontana se la prende col suo governo

  1. ETTORE il 25 maggio 2011, ore 06:37

    ELETTORI VARESINI! VISTO LA TROPPA LITIGIOSITA’ DEI DUE SCHIERAMENTI CHE COMPONGONO LA MAGGIORANZA ( LEGA E P.D.L. ) E GALLARATE DOVE LA LEGA SI E’ PRESENTATA DA SOLA CON SCARSO RISULTATO E MALNATE, DOVE LA VECCHIA GIUNTA, SI ERA SCIOLTA IN ANTICIPO SEMPRE PER LE DIVISIONI INTERNE, SONO GLI ULTIMI ESEMPI DI TALE BAGARRE, MI CHIEDO SE IL VOSTRO VOTO POSSA ESSERE PER QUESTO VANIFICATO E CONSEGNARE IL GOVERNO DELLA CITTA’ AL COMMISSARIO PREFETTIZIO DOPO BREVE TEMPO DAL VOSTRO VOTO.
    VARESE DEVE ESSERE GOVERNATA E BENE, TENENDO PRESENTE I VOSTRI PROBLEMI E QUELLI DEL TERRITORIO, SENZA SPRECARE DENARO PUBBLICO, CIOE’ NOSTRO. ilpunzecchiatore

Rispondi