Calcio

La lunga notte magica del Varese

Grande festa dopo la partita

Dopo la partita, dopo le prime forti emozioni, dopo gli applausi commossi di tutto il Franco Ossola, i campioni biancorossi hanno festeggiato nel vicino ristorante Montello. Un modo per elaborare il successo, abbracciarsi, dirsi: sì, ce l’abbiamo fatta. Ma anche un momento di festa per esprimere la gioia incontenibile di essere tornati in serie B, dopo 25 anni, soprattutto grazie al sostegno dei tanti tifosi innamorati della squadra.

Arrivo al ristorante attorno alle 21.30, con alla testa il presidente del Varese Calcio, il raggiante Antonio Rosati, e Re Sannino, il top del Varese Calcio scortato da tifosi con bandiere e trombe. Una società che, all’indomani dei festeggiamenti per il centenario, bellissimo ma lontano, si è trovata a festeggiare una promozione vicinissima, in cui tutti hanno creduto.

Si toccava con mano l’entusiasmo dei giocatori e della squadra, che ha raggiunto il suo culmine quando è entrata una bella torta, con la scritta: “Ben tornati in serie B! (Era ora)”. Una torta semplice e bella, che spinge tutti a mettersi in posa per una bella foto di gruppo, con campioni, dirigenti, tifosi.

Al termine dei festeggiamenti al Montello, ancora fuori incontro ai tifosi, nella notte magica della vittoria. Su un camion molto spartano, il Varese Calcio si è concesso una meritatissimo giro d’onore nelle strade della città, tra il tifo e le urla di gioia, mentre il Bernascone batteva la mezzanotte. Una mezzanotte che tanti, a Varese, non dimenticheranno facilmente, ne siamo certi.

FOTOGALLERY

14 giugno 2010 - Andrea Giacometti - direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi