Calcio

Dopo la vittoria, Varese festeggia la serie B

Al Franco Ossola il sogno si è avverato: il Varese è stato promosso in serie B. E subito in tutta la città è esploso il tifo che covava, a Varese, da 25 anni. Prima qualche drappello sparuto con bandiere, poi file sempre più grosse di tifosi si sono riversate nelle piazze del centro, piazza Monte Grappa soprattutto. Nonostante qualche goccia, la tifoseria non poteva mancare all’appello.

Una presenza discreta di forze dell’ordine, il comandante della Polizia locale, Dagaudenz, in borghese, ma tutto è filato tranquillo. Intanto le auto sono arrivate da piazza Repubblica. La Questura ha rimosso quasi subito il blocco delle auto messo per la manifestazione “Diversamente insieme”, e così le auto sono defluite tranquillamente verso il centro. Una soluzione intelligente, che invece non era stata presa quando l’Inter aveva vinto la Champion.

Una tifosa festeggia la promozione in B

Famiglie, ragazzi, anziani, stranieri, la tifoseria biancorossa era variegata e, tutto sommato, tranquilla. Tranne qualche accenno all’atavica antipatia anti-comasca (“Chi non salta un comasco è!” si sentiva urlare), gli slogan erano tutte per la squadra del cuore, i ragazzi di Sannino.  E così, è partita da metà pomeriggio una festa che durerà certamente in tutta la città fino alle ore piccole.

FOTOGALLERY

13 giugno 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi