Calcio

Buba va in rete e Masnago esplode di gioia

Un momento della partita a Masnago

Il grande cuore del capitano manda il Varese in serie B. Sul finire del secondo tempo una doppietta di Daniele Buzzegoli (Buba per i tifosi) risolve la partita e dopo 25 anni i biancorossi ritornano nella serie cadetta, nell’anno del centenario.

Franco Ossola tutto esaurito – spalti gremiti con 7’000 spettatori come non capitava da anni – per la partita di ritorno contro la Cremonese. In curva sud presenti 1’000 tifosi cremonesi. Si partiva dall’ 1-0 dell’andata a favore dei grigiorossi. Per il Varese è d’obbligo vincere per andare in serie B.

Il Varese inizia subito forte attaccando ma senza rendersi particolarmente pericoloso. A metà ripresa Carrozza si lancia verso la porta avversaria ma viene falciato da dietro da un difensore Cremonese. Per l’arbitro è tutto regolare. Il brivido più grosso del primo tempo viene comunque da una respinta sulla linea su tiro di Neto Pereira.

Nel secondo tempo entrano Dos Santos (al 5’ per Tripoli), Osuij (21’ per Camisa) e Gambadori (28’ per Preite) ma nonostante i continui assalti alla porta grigiorossa la palla non ne vuol sapere di entrare. Ci provano Neto – con un tiro che finisce di poco a lato – e Del Sante, ma con poca fortuna. I biancorossi appaiono talvolta macchinosi in fase di attacco. Sannino viene allontanato dal campo di gioco. Negli ultimi 20 minuti i tifosi cremonesi ci credono ed iniziano a festeggiare. Il portiere Paoloni salta e invita i tifosi ad esultare. Ma poco dopo un gran tiro di Buzzegoli gela il loro entusiasmo. 1-0 al 35’ e Masnago eslode in un boato. Il Varese ci crede e attacca a testa bassa rendendosi pericoloso.

Quando il tempo regolamentare è scaduto e sono tutti pronti per i supplementari arriva la grande azione di Carrozza che dribbla due avversari e viene messo a terra dal portiere. Calcio di rigore. Buzzegoli va sul dischetto e piazza la palla alla destra di Paoloni. La città esplode in festa. Il sogno si è avverato. C’è giusto il tempo di giocare gli ultimi minuti di recupero e l’arbitro dà il triplice fischio che manda il Varese dritto in serie B. A volte si sogni si avverano.

Formazioni

Varese: Moreau; Pisano, Preite (Gambadori dal 28’ st), Dos Santos, Camisa (Osuji dal 21’ st); Carrozza, Buzzegoli, Corti, Zecchin; Neto Pereira, Tripoli (Del Sante dal 5’ st). All. Sannino. A disp.: Murriero, Grillo, Aloe, Gianola.

Cremonese: Paoloni; A. Bianchi, Viali, Cremonesi, Malacarne; Fietta, Zanchetta (Carotti dall’11’ st), Tacchinardi; Guidetti (Villar dal 29’ st), Musetti, Nizzetto. All. Venturato. A disp.: G. Bianchi, Sales, Galuppo, Coda, Varricchio.

Arbitro: Palazzino di Ciampino (Secco e Forterezza).

Ammoniti: Preite, Tacchinardi, Bianchi.

Calci d’angolo: 14-2 per il Varese.

FOTOGALLERY

13 giugno 2010 - Gianluca Bertoni - redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi