Varese

Un’asta-concerto Apa per aiutare Chimere

Un'équipe APA al lavoro in Africa

Venerdì 11 giugno, presso il Salone Varesecorsi, in piazza Motta, a Varese, è in programma una serata di solidarietà dal titolo “Per Chimere”. Si tratta di una serata di beneficenza, con asta di prodotti artigianali senegalesi e africani, mercatino e musica.

La organizza l’associazione culturale Il Cavedio di Varese, con il contributo e la collaborazione di Amici per l’Africa Onlus e di Reag, al fine di sostenere la quarta operazione per il giovane Chimere, ragazzo senegalese vittima di un incendio. L’iniziativa conta sulla partecipazione del fondatore di Apa Onlus, il poeta-editore-dentista Dino Azzalin, il quale interverrà durante la serata, e dello scrittore varesino Paolo Franchini, che condurrà l’asta benefica.

Scopo dell’iniziativa è sostenere la quarta operazione chirurgica per Chimere, il ragazzo ormai diciassettenne che rimase vittima di un terribile incendio a Dakar quando aveva 8 anni. Un dramma che causò a Chimere ustioni gravissime in particolare al viso. Con il sostegno dell’Apa Onlus e la disponibilità della clinica La Quiete e del medico chirurgo Giovanni Barco però, nel corso degli anni Chimere ha avuto la possibilità di affrontare una serie di interventi, sempre sostenuti anche da iniziative di beneficienza.

Tre dunque finora le operazioni, che tramite interventi su mano e gamba sinistre e la ricostruzione delle palpebre, dell’orecchio sinistro, della bocca, hanno consentito a Chimere di tornare a vedere, parlare, sentire e muoversi normalmente. La quarta operazione invece, sempre impegnativa sia dal punto di vista chirurgico che economico, prevede un intervento al naso del ragazzo.

“Mi sto occupando – ha spiegato Dino Azzalin – di tenere la relazione tra il chirurgo e la clinica, e come in passato vogliamo provvedere a sostenere le spese vive per Chimere. L’Apa sosterrà l’iniziativa come sempre: Chimere è ormai un uomo, è stato già sollevato con i prime tre interventi da tante difficoltà e speriamo di completare l’opera per potergli donare la dignità di una vita normale. Nei prossimi giorni si deciderà la data dell’operazione”.

IL PROGRAMMA

ORE 20.45:APERTURA

Presentazione della serata a cura dell’associazione Il Cavedio con introduzione di Djibril Thiam (zio di Chimere) e intervento di Dino Azzalin (APA ONLUS)

ORE 21: ASTA-CONCERTO

Con il battitore d’eccezione Paolo Franchini sarà possibile aggiudicarsi oggetti di artigianato africano fra cui tamburi e maschere, ma anche dipinti di artisti africani (in particolare di Dakar e della Costa d’Avorio). Fra gli oggetti anche felpe del Rugby Varese, un bozzetto del pittore varesino Samuele Arcangioli, un’illustrazione di Chiara Dattola e opere di altri artisti varesini che hanno voluto partecipare all’iniziativa. L’asta sarà accompagnata da intervalli musicali firmati da Badou Soce, percussionista senegalese, insieme alla sua band, per un concerto offerto dalla Reag di Elia Azzalin.

ORE 21.50: RINFRESCO SENEGALESE E MERCATO DEL LIBERO SCAMBIO

Per chiudere la serata non mancherà la seconda iniziativa benefica: durante il rinfresco a base di prodotti tipici senegalesi sarà possibile aderire a un “mercato del libero scambio”. Ogni partecipante potrà portare un oggetto da donare, acquistabile poi con un’offerta libera che andrà a sostenere l’operazione per Chimere insieme al ricavato dell’asta.

8 giugno 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Un’asta-concerto Apa per aiutare Chimere

  1. Varese Report, 08/06/2010 « Paolo Franchini il 3 gennaio 2011, ore 11:11

Rispondi