Varese

Attorno al Lago catena incompleta, nessun record

Un momento della manifestazione attorno al Lago di Varese

“Ci siamo andati molto vicini, ma purtroppo non possiamo omologare il record di catena umana chiusa più lunga del mondo”. Chi parla è Lucia Sinigagliesi, una dei due giudici arrivati da Londra per l’Abbraccio.

Quando annuncia l’ufficialità del risultato è appena scesa dall’elicottero della Guardia di Finanza, dove ha seguito tutte le operazioni dell’abbraccio. “Dall’alto abbiamo visto un colpo d’occhio stupendo. C’erano tantissime persone, purtroppo però in alcuni tratti la catena non si è chiusa. Ci siete andati proprio vicini, non mancava molto e mi spiace non poter omologare il record mondiale. Qui abbiamo vissuto un’esperienza bellissima, Varese è una città molto ospitale, con un paesaggio incredibile e questa è stata una grande manifestazione”.

Difficile fare una stima precisa di quante persone erano presenti lungo i 28 chilometri di ciclabile. I primi calcoli parlano di circa 18 mila presenze: adulti, bambine, famiglie, sportivi. In tanti hanno dato il loro contributo per costruire la catena umana, ma non è bastato.

“Credo comunque che si possa parlare di un successo – ha dichiarato il presidente della Provincia Dario Galli – ho visto tantissima gente lungo la pista, in ogni punto del tracciato c’era un’attrazione. E’ stata una grande festa, anche perché l’abbraccio è solo un momento di una due giorni grandiosa. Non abbiamo fatto il record? Vorrà dire che ci riproveremo l’anno prossimo, forti dell’esperienza di quest’anno. Vorrei però ringraziare tutti coloro che hanno lavorato con impegno per organizzare tutto: dagli eventi all’abbraccio, senza dimenticare la sicurezza. Sono contento anche senza record”.

All’abbraccio era presente anche Ivan Basso, il quale ha donato una maglia rosa al presidente Galli. Il fresco vincitore del Giro era alla prima uscita ufficiale in terra varesina: “E’ bello poter condividere con la mia gente il successo del giro e questa meravigliosa giornata. Ho girato alcuni tratti della pista e ho visto gente entusiasta dell’iniziativa”.

6 giugno 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi