Economia

Distretto del commercio di Varese. Per ora c’è il logo

Il logo del Distretto del commercio di Varese

Il Distretto Urbano del Commercio inVarese ha un nuovo logo. Un modo per essere immediatamente riconoscibile e spiegare, con l’immagine, il suo obiettivo: fare sistema per promuovere Varese, un città a misura di uomo, con una serie di servizi integrati, che vanno a coprire esigenze varie, dallo shopping all’offerta turistica e ricettiva alla sicurezza. Cos’è il distretto? E’ un associazione senza scopo di lucro, apolitica, a confessionale e senza finalità sindacali. Esso punta ad adottare tutte le opportune iniziative  di promozione del distretto alfine di generare  attrattività e di valorizzare le attività economiche e commerciali presenti sul territorio, attraverso la fattiva collaborazione degli associati  e la gestione condivisa  delle iniziative utili al raggiungimento dello scopo.

Nel logo del Distretto del commercio c’è la Torre civica di piazza Monte Grappa e i portici, il cuore di Varese insomma: il rosso il colore dominante, un po’ il simbolo della città-giardino. Il logo verrà lanciato in occasione di un grande evento per Varese e i comuni limitrofi: Abbracciamo il lago del 5 e 6 giugno.

“Abbiamo scelto un logo semplice ma molto efficace – spiega il presidente del Distretto ed assessore al Commercio del Comune di Varese, Salvatore Giordano -: ora il Distretto ha la propria immagine, che oggi è fondamentale per la comunicazione. Stiamo lavorando proficuamente sul territorio, per rilanciare il comparto commerciale strettamente unito alle opportunità che la nostra città deve saper cogliere per crescere sempre più e migliorare l’offerta per i cittadini, per i visitatori, per i turisti. Aver fatto sistema, unendoci nel Distretto, è un passo decisivo”.

Soddisfatto anche l’assessore alla Promozione del Territorio, Enrico Angelini: “Con il Distretto del commercio prende forma un soggetto che può contribuire a sostenere e mettere in rete le iniziative utili allo sviluppo del mondo del commercio”.

“Ci incontriamo in Varese perche Varese è In”, questo potrebbe essere lo slogan che è però un progetto”, dichiara Claudio Gianettoni, nominato manager del distretto. “Un progetto – precisa – che ha già ottenuto la condivisione di enti pubblici e privati che condividono le finalità, ma anche il modo di operare del distretto che vuole rimanere molto concreto e vicino alle esigenze degli operatori e della città di Varese”.

31 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi