Varese

Va in scena la protesta dei poliziotti. “Subito il contratto”

Ieri nel corso dell’ultima giornata del G6 dedicato ai problemi della sicurezza, un presidio e un volantinaggio del Sindacato Unitario di Polizia per il rinnovo del contratto, scaduto da tempo e non ancora all’ordine del giorno. Una mobilitazione pacata e democratica, che tuttavia pone con urgenza alcune questioni.

“Appare veramente scandaloso ed offensivo nei confronti dei poliziotti – dice Giuseppe Tedesco, segretario provinciale – quello che sta accadendo con il rinnovo del contratto di lavoro, scaduto da quasi 30 mesi e giunto ormai alla seconda vacanza contrattuale consecutiva”.

Nessuna polemica contro il governo o contro il G6, spiegano al Sup, ma la richiesta perentoria di vedere soddisfatti alcuni diritti. “Non chiediamo neppure un euro in più di quello che è previsto in Finanziaria – continua Tedesco -, vogliamo subito il contratto 2008-2009 (quasi 1100 euro netti di arretrati) e tutto il premio di produzione, non a rate come l’anno scorso”.

Presidio e volantinaggio avvenuto ieri in piazza Monte Grappa, erano rivolti ai colleghi della Polizia.

30 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi