Varese

Varese grida olé per il semestre. E invita Llamazares

Lo scrittore Llamazares

Nell’ambito del semestre spagnolo di presidenza dell’Unione europea, anche il nostro territorio propone iniziative di festa e di riflessione relative alla cultura del Paese iberico.

Domenica 30 maggio, alle ore 13, presso il Parco della Pro loco di Azzio, una bella sorpresa attende gli amanti della cucina spagnola. Come dice il simpatico slogan per lanciare l’iniziativa: “Se vuoi scacciare la iella/ con vino, riso e risata/ in una gaia giornata/ vieni a mangiare una bella…”: naturalmente la risposta è “paella”. E proprio “Gran Paella” si chiama la manifestazione organizzata dalla Pro Loco.

Sul fronte culturale, venerdì 4 giugno, alle ore 19, presso l’ex Rivoli a Varese, il Comitato organizzatore del Semestre spagnolo del Centro Comune di Ricerca, in collaborazione con il Comune di Varese e Iberdrola, propone un appuntamento di alto profilo: lo scrittore spagnolo Julio Llamazares terrà una conferenza “El paisaje cultural español”. L’autore è nato a León nel 1955, ed è un poeta, scrittore  e giornalista spagnolo. E’ conosciuto per aver scritto alcuni romanzi ed opere di poesia, che gli hanno permesso di vincere dei premi nazionali, tra cui il Premio Nacional de Poesía Universitaria e il Premio de Poesía Jorge Guillén. Iniziò molto giovane a dedicarsi alla poesia, fece parte di un gruppo poetico e fondò i “Cuadernos Leoneses de Poesía”. Le sue poesie erano pubblicate spesso da riviste letterarie. Intanto, Llamazares si laureò in diritto, ma si dedicò alla professione di avvocato  per poco tempo. Successivamente si trasferì a Madrid, dove lavorò come giornalista.

Nel 1976 gli fu assegnato il premio nazionale di poesia universitaria con “La lentitud de los bueyes”, mentre tre anni dopo ottenne il premio Antonio González de Lama. Nel 1982 vinse il premio Guillén con “Memoria della neve”. Il romanzo “La pioggia gialla” ha vinto il premio Nonino. Da quel momento si è occupato di narrativa: fino ad ora ha pubblicato sette romanzi, di cui tre dedicati interamente al viaggio. L’autore castigliano ha pubblicato anche due saggi e due raccolte di articoli giornalistici. Le opere di Julio Llamazares sono caratterizzate dal suo intimismo, dall’uso di un linguaggio preciso e dalla cura nelle descrizioni.

Al termine della conferenza all’ex Rivoli i partecipanti saranno invitati ad un aperitivo con vino spagnolo (di León) in un locale nelle vicinanze.

21 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi