Musica

“Musica nelle residenze storiche” al sesto traguardo

Il direttore Mario Roncuzzi a Villa Recalcati

Riparte, domenica 23 maggio, negli spazi di Villa Piana ad Azzate, una delle rassegne che nel tempo (siamo giunti alla sesta edizione) si è conquistata fama e consensi tra pubblico e addetti ai lavori. Anche quest’anno, “Musica nelle residenze storiche”, la rassegna di note e altro organizzata da un network di Comuni, Azzate, Daverio, Buguggiate, Gazzada Schianno, Casale Litta, non delude. Capace, come pochi altri eventi, di intrecciare musica alta e bassa, cultura di alto profilo e cultura popolare, apprendimento e divertimento.

E, come sempre, capitano sulla tolda della nave Mario Roncuzzi. Che tira un respiro di sollievo. “Anche quest’anno ce l’abbiamo fatta, nonostante le difficoltà e la crisi, e nonostante che rassegne nostre sorelle sono scomparse. E’ un’edizione di resistenza”. Come ribadisce il direttore Roncuzzi, “la nostra rassegna si svolge, in questa edizione 2010, in ville e beni privati, e consente non solo di ascoltare buona musica, ma di potere entrare in magioni formidabili altrimenti chiuse al pubblico”. Tra le novità principali di questa rassegna, che il direttore sottolinea essere rivolta “a tutti” (l’ingresso è sempre gratuito e l’inizio è alle 21), il fatto che si sia aggiunto per la prima volta il Comune di Buguggiate, con ben due concerti, l’1 giugno e l’1 luglio. La rassegna è in collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Varese, Varese Land of Tourism, Sconfinarte e Camera di commercio di Varese.

Ma vediamo il programma, che si apre con un bello spettacolo, con il fascino un po’ retrò che si respirava sui palcoscenici dei nostri nonni: “Petrolineide”, spettacolo del bravo Mario Chiodetti, con Risa Sarti voce recitante e Francesco Miotti al piano, cultore della materia, il 23 maggio, a Villa Piana di Azzate. Prosegue il Quartetto Arion il 29 maggio, all’ex Monastero di San Pancrazio a Casale Litta, e poi è la volta, l’1 giugno a Villa Martignoni a Buguggiate, con il  Milano Lustre Brass, un bell’ensemble di fiati. Il 6 giugno a Villa Orsi ad Azzate, si esibirà il Gruppo Polifonico Josquin Despres, diretto da Francesco Miotti, insieme al Coro da camera del Conservatorio di Como. Tutto dedicato a Bach il concerto dell’Orchestra da camera di Engelberg, con il violino di Mario Rossi, che si terrà il 13 giugno nella stupenda Villa Morotti di Daverio.

Merita particolare attenzione anche l’appuntamento davvero singolare con il corno delle alpi suonato da Carlo Torlontano, insieme all’Orchestra I Pomeriggi Musicali diretta da Andrea Battistoni, l’1 luglio, presso Corte Caffi a Buguggiate. Chiudono ancora i Pomeriggi, questa volta diretti da Pasquale Corrado, il 22 luglio, a Villa Necchi di Gazzada Schianno.

18 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi