Varese

A scuola di legalità ricordando la strage di Nassiriya

Il capitano Mineo e gli assessori Tomassini e Federiconi

Una serie di iniziative che puntino a sensibilizzare i più giovani al senso della legalità. E’ ciò che si propone l’iniziativa partita dal Comune di Varese, in collaborazione con il comando provinciale dei Carabinieri, dal titolo “Varese, precedenza alla legalità – In memoria dei caduti di Nassiriya”. Un’iniziativa che coinvolge 183 bambini che frequentano le scuole materne statali e consorziate che hanno aderito al progetto.

Un progetto che fa memoria dei caduti a Nassiriya non in maniera ufficiale o ripetitiva, ma con alcuni appuntamenti originali. A partire da quello che si terrà domani, mercoledì 19 maggio, quando alla Caserma dei Carabinieri di via Saffi è in programma un “Open Day”, con la partecipazione dei ragazzi delle scuole materne varesine e del sindaco Attilio Fontana. La “filosofia” dell’appuntamento lo spiega il capitano Dario Mineo, Comandante dei Carabinieri della Compagnia di Varese. “Come Arma abbiamo partecipato alle iniziative delle Circoscrizioni per allertare gli anziani nei confronti delle truffe. Ora ci occupiamo di altri soggetti deboli, i bambini. Che domani potranno conoscere da vicino come lavorano i Carabinieri e come tutelano la legalità”.

Ulteriore iniziativa è quella del 12 novembre quando, in occasione del settimo anniversario della strage di Nassiriya, avvenuta il 12 novembre 2003, sarà organizzata presso il Teatro Apollonio la cerimonia conclusiva legata ad un concorso riservato ai ragazzi delle scuole elementari e medie, che dovranno realizzare un elaborato scritto sul tema “Nassiriya 2003. Un sacrificio da non dimenticare”. Un’iniziativa alla quale parteciperanno anche i ragazzi di Nassiriya. Le iniziative in programma si propongono infatti di raccogliere fondi per costruire una scuola, una ludoteca e una biblioteca che sorgeranno proprio a Nassiriya.

18 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi