Varese

Due giorni di prodotti made in Italy alle Ville Ponti

La presentazione di "Vini, Ville e Sapori"

Due giornate dedicate ai piaceri della buona tavola e ai buoni vini, tutto rigorosamente “made in Italy”. La kermesse è in programma per il 21 e 22 maggio, presso Villa Andrea Ponti di Varese, con il titolo accattivante “Vini, Ville e Sapori” (www.vinivillesapori.it). Si tratta di una manifestazione che è stata ospitata per 5 anni presso Villa Campolieto di Ercolano e che ora vola verso Varese. Organizzata dall’associazione Uno Mas, si realizza nella città giardino anche grazie a Daniele Rosa, responsabile della comunicazione della Bayer (azienda che sostiene la manifestazione), oltre che varesino.

Una grande manifestazione che si articolerà in percorsi enogastronomici, tavole rotonde, forum scientifici, il tutto all’insegna del gusto e delle bellezze del nostro patrimonio artistico e culturale. Protagoniste dell’evento aziende vinicole e di prodotti alimentari provenienti dalla Lombardia oltre ad alcune cantine campane dell’associazione Strada del Vino Vesuvio e dei prodotti tipici vesuviani, in tutto oltre 100 etichette di vino.

Come ricorda lo stesso Rosa, con una battuta apprezzabile, “leghiamo l’Italia attraverso l’alimentazione”. Oltre al fatto, come invece ribadisce l’assessore comunale alla Promozione del territorio, Enrico Angelini,  “che il filone eno-gastronomico costituisce la nostra vera ricchezza, come dimostra il territorio varesino. Tanto più andando verso l’Expo milanese”.

Dunque, una due giorni per assaggiare, gustare ottimi cibi, riflettere su questioni importanti. Si parte così dalle “Stanze del gusto”, venerdì 21, dalle 19 alle 22 e sabato dalle 12 alle 14, un percorso enogastronomico da leccarsi i baffi. E poi convegni come “Eccellenze nel bicchiere” (venerdì 21 alle 18) e “I record vengono anche dalla terra: i prodotti italiani per una sana alimentazione”, sabato 22 alle 11, con Cecco Vescovi della Pallacanestro Varese e Massimo Ferraiuolo, team manager della Cimberio Pallacanestro Varese.

17 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi