Varese

Il Cavedio rende omaggio ad Alda Merini

La poetesa Alda Merini

Finalmente anche Varese ricorda Alda Merini che, nonostante l’oblio generalizzato, resta pur sempre nostra concittadina onoraria. Domenica 16 maggio, presso il salone Varesecorsi (piazza Motta, 4), è in programma un pomeriggio di poesia dedicato alle premiazioni del primo concorso nazionale “In Lapis”, organizzato dall’associazione culturale Il Cavedio di Varese con il contributo di B&B Edizioni e il patrocinio del Consiglio Regionale della Lombardia, della Provincia e del Comune di Varese.

Nel salone Varesecorsi è previsto, oltre a una premiazione “non convenzionale”, un omaggio alla grande poetessa Alda Merini. La giornata si articolerà infatti in tre momenti: un’introduzione legata proprio alla poetessa milanese, scomparsa lo scorso novembre; uno spettacolo con letture dei testi vincitori; il momento istituzionale della consegna dei premi.

Alle 17.30, interverrà il poeta Gaetano Blaiotta, il quale condurrà un omaggio breve ma significativo ad Alda Merini, la celebre poetessa milanese che Blaiotta ha conosciuto a Milano. L’omaggio prevede la lettura e il commento di alcuni dei più significativi testi della Merini, alla quale sarà dedicata una parte della scenografia con foto originali di Daniele Ferroni.

Alle 17.50: tre palchi, tre attori, uno spettacolo. In questo modo saranno lette le 22 opere in scaletta, con la parola che passerà da un attore e da un palco all’altro, in una scenografia coinvolgente e studiata ad hoc.

Alle 18.30: al termine dello spettacolo la giuria provvederà alla consegna ufficiale dei premi. Al vincitore della categoria dedicata alla poesia singola sarà consegnato il premio di 500 euro; al vincitore della categoria silloge il contratto editoriale per la pubblicazione della raccolta con le Edizioni Il Cavedio (Progetto Florentibus). Al termine è previsto il classico aperitivo con gli autori.

12 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi