Gavirate

“Aggiungi un posto a tavola” del S. Luigi per il Cile

Il popolare musical al San Luigi

Dopo il grande successo del debutto a febbraio,  venerdì 14 maggio, alle ore 21, e domenica 16 maggio, alle ore 17,  torna in scena all’Auditorium di Gavirate il popolare musical “Aggiungi un posto a tavola”, nell’edizione  proposta dalla compagnia dell’Oratorio San Luigi, che ha ricevuto l’autorizzazione ad essere proposto dal fratello dell’autore, il grande Enzo Garinei, che in occasione delle repliche dello spettacolo al Teatro Apollonio ha incontrato i ragazzi del San Luigi. Questa volta  il ricavato dei due spettacoli gaviratesi sarà consegnato a monsignor Riccardo Ezzati, arcivescovo di Concepciòn, in Cile.

Dopo il fortunato debutto a febbraio – tre serate da tutto esaurito all’Auditorium comunale, grande consenso da parte del pubblico e unanimi commenti positivi dalla critica – torna nel prossimo fine settimana, a Gavirate, “Aggiungi un posto a tavola”, la celebre commedia musicale firmata da Pietro Garinei e Sandro Giovannini con la collaborazione di Jaja Fiastri e con la partitura musicale del maestro Armando Trovajoli.

Lo spettacolo, allestito dalla compagnia teatrale dell’Oratorio San Luigi, verrà riproposto ancora una volta con finalità benefiche, su iniziativa di cinque parrocchie della zona: Cocquio Trevisago, Comerio, Gavirate, Oltrona e Voltorre. Il ricavato delle due repliche, in programma venerdì 14 maggio alle ore 21 e domenica 16 maggio alle ore 17, sarà infatti interamente devoluto a sostegno dell’opera avviata da monsignor Riccardo Ezzati, arcivescovo di Concepciòn, a favore dei bambini colpiti dal terremoto che ha recentemente devastato il Cile.

Dal giorno del sisma – sottolineano le corrispondenze giornalistiche dal paese sudamericano – monsignor Ezzati non si è fermato un minuto. Troppe mani da stringere, lacrime da asciugare, persone da ascoltare. Ogni giorno ha celebrato Messa nell’atrio della cattedrale, resa inagibile, e attraverso la radio ha inviato messaggi di speranza agli abitanti della zona, perchè non si lascino sopraffare dalla catastrofe.

“Cerchiamo in ogni modo di stare al fianco delle persone – ha dichiarato il presule in una recente intervista -. La gente mi ferma per strada per chiedere una benedizione, per avere una parola di conforto. È commovente vedere tante persone, che hanno perso tutto, inginocchiarsi e ringraziare Dio per aver salvato loro e i loro cari. Il compito della Chiesa è, ora più che mai, infondere coraggio e speranza. Tutte le nostre parrocchie sono concretamente impegnate in una grande campagna di solidarietà in favore delle vittime della tragedia”.

A quest’opera, e in particolare iniziative intraprese a favore dei bambini, concorreranno le cinque parrocchie che hanno lanciato l’idea di riproporre il musical, preparato da una compagnia di oltre cinquanta giovani attori e ballerini in un lungo anno di studio e di prove settimanali. L’appuntamento sarà ancora all’Auditorium comunale di via Fermi, a Gavirate, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

Lo spettacolo, un classico del teatro italiano, fin dalla sua prima rappresentazione nel 1974 ha conquistato il cuore del pubblico, che lo ha applaudito in ogni angolo del mondo, dalla Russia all’Inghilterra, dal Brasile alla Cecoslovacchia, dall’Austria all’Argentina e poi in Messico, Perù e Spagna.

L’allestimento che sarà proposto a Gavirate, con la regia di Dante Civelli, si è mantenuto fedele al testo originario e ai personaggi divenuti nel tempo familiari a più generazioni di spettatori: don Silvestro (interpretato da Massimo Bolognesi), il sindaco Crispino (Dante Civelli), Clementina (Leda Mazzocchi), Consolazione (Elisa Zocchi), Ortensia (Emanuela Calzavara) e Toto (Luca Mastrorilli). Completano il cast Michele Alberio, Giada Gallone, Massimo Loriato, Riccardo Riccardi e Mara Russo.

Attorno agli attori principali si muove sul palcoscenico un corpo di ballo composto da venti ragazzi e sedici bambini che, oltre a danzare, sostiene i solisti, interpretando dal vivo le canzoni che hanno consacrato il successo popolare del musical. Le coreografie sono curate da Claudio Bertolini, le scenografie da Alberto Alghisi, la direzione musicale da Alberto Repossi, l’assistenza tecnica da Area 51 Service.

“Per noi – hanno sottolineato i protagonisti – ‘Aggiungi un posto a tavola’ è stata l’esperienza di un anno di impegno cadenzato da prove settimanali, dallo studio del copione, dei brani musicali e delle coreografie, dalla preparazione delle scene e dei costumi. Un anno in cui abbiamo sperimentato la bellezza della compagnia, percorrendo insieme, giovani e adulti, un cammino di crescita umana e artistica”.  “Ciò che portiamo in scena – hanno aggiunto – è dunque molto più dell’esito del nostro lavoro. E’ un dono che abbiamo ricevuto e che desideriamo condividere. Lo abbiamo fatto a favore degli ospedali di Varese e di Pavia, lo riproponiamo oggi tendendo la mano ai più piccoli tra le vittime del terremoto in Cile”.

I biglietti (10 euro intero, 5 euro ridotto per i bambini da 6 a 11 anni, gratuito al di sotto dei 5 anni) saranno disponibili in Auditoirum prima delle rappresentazioni e possono essere richiesti in prevendita telefonando ai numeri numeri 0332-743040 (Gavirate), 340-2970716 (Cocquio Trevisago), 0332-744052 (Oltrona e Voltorre), 0332-737169 (Comerio).

11 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi