Finale Ligure

Siete degli inquieti? La vostra festa si celebra a Finale

Elio, Inquieto dell'Anno

Se per voi l’Inquietudine è sinonimo di conoscenza e crescita culturale, allora la Festa dell’Inquietudine 2010 è la vostra festa. Evento ideato dal Circolo degli Inquieti di Savona, la ricca manifestazione si svolgerà a Finale Ligure dal 14 al 16 maggio. Un cartellone ricchissimo, che prevede dibattiti, mostre, performance teatrali.

Quale la filosofia dell’originale (forse inquietante, anche) manifestazione organizzata in terra ligure? Ideata e organizzata per la prima volta nel 1996, nasce dalla constatazione che gran parte delle persone si considera inquieta perché partecipa e risente, seppure in modo diverso, delle tante inquietudini che attraversano l’uomo contemporaneo e che caratterizzano questo periodo storico. I modi di essere inquieto sono diversi, così come varie sono le cause delle inquietudini.

Come dicono gli organizzatori, “caratteristica comune dell’inquieto è, comunque, la vivacità intellettuale e sentimentale, il desiderio, mai completamente soddisfatto, di conoscere e di conoscersi; di comprendere se stesso e gli altri; di intendere il conosciuto e il conoscibile; di percepire il mistero; di intraprendere iniziative e avventure nuove. Per questo l’inquieto fa ricorso a tutti gli strumenti di conoscenza, sia della cultura ufficiale che di forme culturali alternative o, viceversa, d’avanguardia”.

Tra i momenti principali della kermesse c’è la proclamazione dell’Inquieto dell’Anno, simpatica attestazione pubblica al personaggio che, indipendentemente dai suoi campi di interesse o di attività, si sia contraddistinto per il suo essere inquieto. Un riconoscimento alla persona, al suo essere. Questa volta il riconoscimento ad honorem va ad Elio della band Elio e le Storie Tese.

Se volete saperne di più, scaricatevi il ricco programma www.festainquietudine.it

10 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi