Varese

“Sferica 2010″ o Vittorio Sgarbi? Sfida all’Ok Corral

Il critico d'arte Vittorio Sgarbi

Una vera sfida all’Ok Corral, domani pomeriggio 8 maggio, a Varese, sul fronte delle mostre d’arte. Una sfida che mette in seria difficoltà (mah?) coloro che amano le mostre d’arte.

Da una parte l’ultimo appuntamento della rassegna di successo “Sferica 2010”, curata da Marcello Morandini, designer di fama mondiale, che è riuscito a fare il miracolo: ridare vita al corpo imbalsamato dei Civici Musei di Varese. Una serie di mostre, accomunate dal riferimento sferico, che hanno portato ormai più di un migliaio di visitatori. Qualcuno dice: più di un migliaio ai soli vernissage? E dite poco? Mostra-mostre, mostra-evento, ma sempre mostra d’arte contemporanea. Domani pomeriggio si cambia sede: dal Castello di Masnago si va alla Sala Veratti, per la mostra dei pittori. Apertura alle ore 18. E, tra l’altro, dovrebbe essere anche presentato il video-bad quality firmato da Chiara Zocchi.

Per un capriccio del destino, sempre domani pomeriggio, appena mezz’ora più tardi, cioè alle 18.30, presso la Galleria Ghiggini in via Albuzzi, a Varese, dove si apre oggi la mostra “La visione interiore di Piero Landoni”, un bravo artista di Gorla, giungerà il divo tv, sindaco di Salemi, fustigatore di leghisti, nonché critico d’arte di fama, Vittorio Sgarbi, che ha curato mostra e catalogo.

Doveva essere alla Ghiggini oggi, 7 maggio, alle 18.30, per l’inaugurazione, ma, come recita un premuroso comunicato stampa, non sarà presente “a causa dello spostamento della registrazione di un programma di Mediaset”. E, dunque, domani, sabato, arriverà alle 18.30 presso Ghiggini. Tanto più che, proprio domani, continua solerte il comunicato, “ironia della sorte, è anche il suo compleanno”.

Dunque Sferica o Sgarbi? Contemporary Art o figurativo lombardo? Un dilemma. E anche un gioco.

7 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi