Varese

Paesi e Sapori, vetrina made in Italy. E i prodotti varesini?

Da sinistra, Giordano e Bongiorni

Nei giorni della festa patronale di Varese, il 7 e l’8 maggio, dalle 10 alle 20, Corso Matteotti si trasformerà in una vetrina per la cultura della qualità e del gusto. E’ infatti in programma la manifestazione “Paesi e Sapori”, rassegna itinerante di promozione dell’enogastronomia regionale italiana e di marketing del territorio. Una quarantina di stand proporranno prodotti d’eccellenza artigianale italiana, dalle regioni del Nord, come Lombardia, Liguria, Piemonte, oltre a Toscana e altre regioni ancora. Ad organizzare la kermesse l’associazione nazionale La Compagnia dei Sapori, con sede a Chiavari, in collaborazione con il Comune di Varese, Ersaf Lombardia, Totem Eventi, Confagricoltura e Coldiretti.

“La nostra idea è quella di aprirci ad altre realtà – dice l’assessore al Commercio del Comune di Varese, Salvatore Giordano -. Anche in questo caso, con un’iniziativa organizzata in concomitanza con la festa di San Vittore”. Una vetrina con i prodotti, i gusti e i sapori provenienti da tutta Italia. In particolare dalla Liguria, dato che in Corso sarà ospitato un “Road show del gusto: La Liguria”. Oltre a laboratori, degustazioni e assaggi.

E i prodotti varesini? Gli artigiani di casa nostra? Il Comune di Varese non aveva cercato, in passato, di rilanciare il Mercato dell’Insubria? “Al momento i miei uffici non mi hanno comunicato se e quanti produttori locali parteciperanno alla manifestazione”, risponde laconico l’assessore Giordano. Sarebbe certamente paradossale avere in mostra Mantova o Genova, e non Varese o la Valcuvia, cioè le eccellenze di casa nostra.

Staremo a vedere. Nel frattempo andremo a visitare questa tappa della kermesse che, come assicura Fabio Bongiorni, presidente dell’associazione, tocca nel corso dell’anno 150 importanti città italiane.

4 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi