Varese

“Mosaico giovani”, cinereporter insubrici al lavoro

Presentato oggi “Viaggio tra insoliti protagonisti”, il primo episodio del reportage del progetto Mosaico Giovani realizzato dagli stagisti del Laboratorio Multimediale dell’Università degli Studi dell’Insubria. Una volta completato, il reportage sarà una fotografia a molti tasselli di Mosaico Giovani, il progetto di politiche giovanili avviato all’inizio del 2009, che coinvolge una buona parte del territorio provinciale, con un amplissimo partneriato di cui la Provincia di Varese è soggetto capofila.

Le attività proposte sono numerose (dall’apertura di nuovi spazi per i giovani, alla realizzazione dei percorsi di orientamento, alla attivazione di corsi per il tempo libero, alla realizzazione di una ricerca tra i giovani varesini, …) e sono ricomprese in 6 azioni (spazi, sport, responsabilità, protagonismo, orientamento e azioni di sistema); il tutto per un valore complessivo di quasi 3.000.000 € di cui una parte finanziata da Ministero della Gioventù e Regione Lombardia e, per la parte restante, vi è la compartecipazione degli enti coinvolti e degli sponsor.

L’ampiezza e varietà del progetto ha messo alla prova la capacità della giovane troupe di cogliere, tra le molteplici proposte, gli elementi per raccontare in modo accattivante, attraverso la macchina da presa, cosa avviene dentro il Mosaico Giovani. L’intero reportage sarà presentato nell’evento in programma in chiusura del progetto.

Il gruppo di lavoro è composto da quattro giovani: Andrea Brolpino, Anna di Napoli, Giovanni Fortunato e Silvia Sommaruga. Si tratta di studenti e laureati del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università dell’Insubria – presieduto dal professor Claudio Bonvecchio, che hanno acquisito le competenze e abilità necessarie per la realizzazione di un video proprio grazie al percorso di studi svolto in ambito accademico e sono stati selezionati per l’attribuzione di borse di studio finalizzate all’attivazione di stage presso il Laboratorio Multimediale di Ateneo, gestito dalla dottoressa Marta Ferrari. Il reportage – coordinato dai professori dell’Università dell’Insubria Francesco Pierantozzi e Corrado Greco – é stato prodotto dai giovani stagisti sotto la sapiente supervisione tecnica dell’ingegner Christian Cinetto.

4 maggio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi